ULTIM'ORA

Pakista: Isil rivendica attentato contro ospedale

Pakista: Isil rivendica attentato contro ospedale
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Isil èuna specie di franchising del terrore. Dopo la rivendicazione di Jumaat ul Ahrar (JuA), una frazione radicale dei talebani e simpatizzante dell’Isil, è arrivata anche la rivendicazione ufficiale dello Stato islamico dell’attentato kamikaze a Quetta in Pakistan, che ha causato oltre 90 morti. La fonte è come accade in queste settimane, Amaq, l’agenzia ufficiale dell’Isil.

Tuttavia le rivendicazioni per l’odioso attentato contro un ospedale sono ancora discordanti. Sempre a Quetta attivisti hanno, in un primo momento, preso di mira il
presidente dell’associazione avvocati. Dopo, quando i legali si sono riuniti per protestare, un attacco suicida ha ucciso numerosi avvocati e funzionari del governo.

Queste azioni hanno però una cosa in comune: servono a destabilizzare il Pakistan, come ammette un analista” È un progetto che mira a colpire non solo le metropoli, ma anche la provincia”.

L’esercito pakistano ha cercato di reagire. Il capo dell’Isil per la provincia di
Khorasan (Afghanistan e Pakistan), Hafiz Saeed Khan, sarebbe stato ucciso insieme ad altri 30 militanti in una operazione delle forze di sicurezza afghane nel distretto di Achin della provincia orientale di Nangarhar. Il problema è che, a fronte di rovesci militari, Isil non si rivolge a cellule dormienti come in occidente, ma cerca di mettere il cappello su qualsiasi azione di propri simpatizzanti almeno per offrire l’impressione di una maggiore capacità operativa.

I pakistani sono assai critici verso le autorità: “È l’incompetenza del governo che ha provocato l’attacco di Quetta. Non è la prima volta che si sono attacchi agli sciiti. Io sono sciita, ma questo attentato è causato perché il governo non ha preso nessuna precauzione”.

La guerra dentro l’Islam fra sciiti e sunniti, di cui Isil è la rappresentazione più estremista e violenta, continua dunque a mietere vittime. Come in occidente, anche nei paesi musulmani però, la tattica è chiara: attacchi terroristici indiscriminati con kamikaze per fiaccare la popolazione civile.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.