Sparatoria contro la polizia a Baton Rouge: ucciso il principale sospetto, due i fermati

Sparatoria contro la polizia a Baton Rouge: ucciso il principale sospetto, due i fermati
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Tre poliziotti uccisi.

PUBBLICITÀ

Tre poliziotti uccisi. Tre feriti di cui uno in condizioni disperate. È questo il bilancio dell’imboscata avvenuta a Baton Rouge, in Louisiana.
A colpire sarebbe stato un giovane afroamericano di 29 anni, Gavin Long, originario di Kankas City e ucciso nello scontro a fuoco. Smentita invece la fuga di altri presunti componenti di un commando armato.

“Crediamo non ci sia un altro aggressore che ora si stia aggirando per Baton Rouge – precisa il portavoce della polizia – Ma l’indagine è comunque piuttosto complessa. Stiamo investigando ma escludiamo ci possa essere un rischio del genere in città”.

Per la sparatoria, avvenuta intorno alle 9 del mattino a solo un chilometro dalla sede del Dipartimento di polizia, sono state fermate due persone. Ma non si conosce il loro ruolo svolto nell’attacco. Ora l’imboscata riaccede le tensioni dopo l’ondata di violenze delle scorse settimane.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Armi senza controllo negli Stati Uniti: la difficoltà di riformare

Usa: il killer dei 3 agenti uccisi a Baton Rouge era un ex marine afroamericano

Sette cose da sapere sulle armi negli USA