EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Comitato Onu: "Assange dovrebbe essere risarcito". Svezia e Regno Unito si oppongono

Comitato Onu: "Assange dovrebbe essere risarcito". Svezia e Regno Unito si oppongono
Diritti d'autore 
Di Eri Garuti
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Julian Assange è detenuto arbitrariamente e dovrebbe essere risarcito. Questa la conclusione di un Gruppo di lavoro dell’Onu, ora ufficializzata. Ma

PUBBLICITÀ

Julian Assange è detenuto arbitrariamente e dovrebbe essere risarcito. Questa la conclusione di un Gruppo di lavoro dell’Onu, ora ufficializzata.
Ma Svezia e Regno Unito contestano il pronunciamento.

Il fondatore di Wikileaks è rifugiato da tre anni e mezzo nell’ambasciata dell’Ecuador a Londra con un braccialetto elettronico alla caviglia.

“Una detenzione può essere legale (e la relativa procedura essere applicata) pur se arbitraria” spiega Christophe Peschoux, il capo della sezione per le procedure speciali del Consiglio dell’Onu per i Diritti Umani. “In questo caso il Gruppo di Lavoro ha deciso che la detenzione può essere legale, ma è arbitraria.”

Arrestato dalle autorità britanniche su richiesta della Svezia per un presunto caso di violenza sessuale, Assange ha chiesto e ottenuto asilo dall’Ecuador per il timore che la sua estradizione verso Stoccolma potesse preludere a una consegna agli Stati Uniti e a un processo per spionaggio.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Il tribunale di Londra ha deciso: Assange può appellarsi contro l'estradizione negli Stati Uniti

Udienza per l'estradizione di Assange, gli Usa: Ha messo in pericolo vite innocenti

Londra, inizia l'ultima udienza per l'estradizione di Assange: negli Usa rischia 175 anni di carcere