USA: rilasciato su cauzione agente accusato di aver freddato minorenne

USA: rilasciato su cauzione agente accusato di aver freddato minorenne
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Chicago sembra essere diventata l’occhio del ciclone che sta squassando gli Stati Uniti. Una sorta di scontro razziale con le forze dell’ordine

PUBBLICITÀ

Chicago sembra essere diventata l’occhio del ciclone che sta squassando gli Stati Uniti. Una sorta di scontro razziale con le forze dell’ordine accusate di usare eccessiva violenza contro la minoranza afroamericana.

La situazione non migliorerà certo dopo il rilascio su cauzione di Jason Van Dyke, il poliziotto incriminato per la morte del 17enne afroamericano, ucciso lo scorso anno con 16 colpi di pistola. L’uomo si è dichiarato non colpevole.

L’avvocato della difesa giustifica questa richiesta col fatto che il suo assistito non si considera un assassino a sangue freddo e che non vuole dichiararsi colpevole.

La comunità nera chiede invece un processo ripreso dalle telecamere.

Le proteste si espandono in molte città dopo che a Cleveland il Grand Giury ha deciso di non rinviare a giudizio il poliziotto che l’anno scorso sparò e uccise un ragazzino di 12 anni in possesso di una pistola giocattolo.

E sempre a Chicago, molti chiedono le dimissioni del sindaco Emanuel Rahm accusato dai detrattori di aver fatto di tutto per insabbiare le indagini attorno a questo caso.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La polizia carica gli studenti a Pisa e Firenze, Mattarella: "Manganelli esprimono un fallimento"

Argentina, la discarica di bare e resti umani non identificati a La Plata

Regno Unito, inchiesta Covid: l'ex premier Boris Johnson chiede scusa ai familiari delle vittime