ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Albert Rivera, l'uomo nuovo della politica in Spagna

euronews_icons_loading
Albert Rivera, l'uomo nuovo della politica in Spagna
Dimensioni di testo Aa Aa

Di aspetto piacevole con grandi doti di comunicazione e dialettica, da buon avvocato qual è, Albert Rivera è l’uomo nuovo in Spagna.
È riuscito a inserirsi nella spartizione dell’eredità politica dovuta alla morte del bipartitismo iberico, che fino a poco tempo fa pareva appannaggio solo di Podemos.

“Sono fiero di essere nato e cresciuto politicamente a Barcellona, in Catalogna e presentarmi oggi a Madrid per le elezioni generali, dicendo che la Spagna continuerà a essere un Paese unito e che gli spagnoli resteranno uniti.

L’ascesa del suo partito Ciudadanos è stata impressionante.
Dopo il 3% alle europee del 2014, il partito si impone alle regionali in Catalogna nello scorso settembre, conquistando 25 seggi e diventando un’opzione possibile per chi vuole un cambiamento netto.

Stavolta Rivera a ogni comizio ribadisce che non appoggerà né Rajoy né Sánchez, perché alla Moncloa andrà lui:

«O arriviamo primi o niente governo».

In molti sostengono che il suo partito sarà decisivo per la formazione del nuovo esecutivo.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.