EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Niente elettricità in Crimea, fatti saltare due piloni dell'alta tensione. Dichiarato lo stato d'emergenza

Niente elettricità in Crimea, fatti saltare due piloni dell'alta tensione. Dichiarato lo stato d'emergenza
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La Crimea è al buio. Dichiarato lo stato di emergenza dopo che sono stati fatti saltare in aria due piloni che portano la corrente elettrica nella

PUBBLICITÀ

La Crimea è al buio. Dichiarato lo stato di emergenza dopo che sono stati fatti saltare in aria due piloni che portano la corrente elettrica nella penisola annessa nel marzo 2014 alla Russia dopo un referendum.

Quasi due milioni di persone sono rimaste in parte o completamente senza elettricità. Le autorità della Crimea hanno cercato di collegare ospedali e strutture vitali ai generatori e hanno anche detto che le forniture di emergenza erano già state accese per esigenze critiche oltre a 13 generatori a turbina a gas mobili in fase di preparazione.

Già venerdì due delle quattro torri di trasmissione di energia elettrica erano state danneggiate.
Quando le squadre di pronto intervento avevano tentato di raggiungere il luogo, erano state bloccate da militanti di estrema destra provocando violenti scontri.

Questo attacco è destinato ad aumentare ulteriormente le tensioni tra Russia e Ucraina.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Russia: espulso addetto militare ambasciata britannica, per Mosca è "persona non grata"

Russia, via ministro Shoigu, nominato Belousov: Putin cambia la difesa durante offensiva in Ucraina

San Pietroburgo, autobus precipita in un fiume