EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Stop a mezzi e merci. Serbia e Croazia: degenerano le tensioni al confine

Stop a mezzi e merci. Serbia e Croazia: degenerano le tensioni al confine
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Escalation di rappresaglie e contromisure. La situazione precipita nelle ultime ore. Ai minimi le relazioni fra Belgrado e Zagabria

PUBBLICITÀ

Alla Serbia che a mezzanotte aveva bloccato l’accesso a mezzi pesanti e beni di provenienza croata, la Croazia replica chiudendo le frontiere a cittadini e veicoli serbi.

#Europe migrant crisis: #Croatia bans Serbian citizens and cars from entering its borders http://t.co/GmfgFeuNRg

— ABC News (@abcnews) 24 Settembre 2015

BREAKING: EU #refugee & #migrant crisis: Serbia bans all cargo vehicles, goods from #Croatiahttp://t.co/goLhguzzNlpic.twitter.com/JsLIgOsdyW

— RT (@RT_com) 23 Settembre 2015

Il braccio di ferro ai confini che da giorni oppone Zagabria e Belgrado degenera e precipita ai minimi le relazioni tra le due capitali.

Spirato l’ultimatum dato alla Croazia per indurla a riaprire le frontiere ai suoi tir, il Ministro degli interni serbo ha annunciato le rappresaglie dicendosi però pronto a un passo distensivo anche nell’immediato. “Spero che si trovi al più presto una soluzione – ha affermato nella notte Nebojsa Stefanovic -. La Serbia, da sola, ha però margini di manovra molto ridotti. E’ necessario uno sforzo di buona volontà anche da parte croata”.

#Croatia said it had reached saturation point after more than 14,000 migrants arrived in 48 hours pic.twitter.com/pjTRKEZALT

— AFP Photo Department (@AFPphoto) 19 Settembre 2015

Ad arrivare sono invece state in mattinata le contro-rappresaglie di Zagabria. Per arginare il crescente flusso di migranti, dirottati sul suo territorio da Belgrado, la Croazia aveva cominciato da giorni a impedir loro il transito ai suoi posti di frontiera. Lunedì poi l’inizio del braccio di ferro sui Tir.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Stellantis avvia la produzione della Fiat elettrica nel suo stabilimento in Serbia

Serbia, si torna a discutere di un'enorme miniera di litio di Rio Tinto a Jadar

Xi a Belgrado, per Cina e Serbia una visita di successo: firmato accordo di libero scambio