ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Dai calci della reporter a ungherese a una nuova vita in Spagna, la storia di Osama e suo figlio

Dai calci della reporter a ungherese a una nuova vita in Spagna, la storia di Osama e suo figlio
Dimensioni di testo Aa Aa

Una storia a lieto fine per Osama Abdul Mohsen e suo figlio. I due rifugiati siriani presi a calci dalla reporter ungherese, mentre scappavano dalla polizia. Il video accusa ha fatto il giro delle televisioni internazionali e dei social network, ma è servito a cambiare il destino della famiglia Mohsen, arrivata in Spagna e pronta per iniziare una nuova vita. A Getafe, nella provincia di Madrid, dove Il suo caso ha colpito Angel Galan, presidente della scuola di allenatori spagnola. Osama era infatti un allenatore di calcio in Siria.

“Osama e il figlio Zaid sono privilegiati” spiega Angel Galan “Sono stati a loro modo fortunati, perché quel video gli ha dato visibilità. Ho visto il telegiornale e li ho contattati. Sono ancora troppi quelli che hanno bisogno di aiuto”.

La cittadina spagnola ha già messo a disposizione di Osama e Zaid una casa e dei corsi di lingua ed ha avviato la procedura per far arrivare dalla Turchia anche la moglie e le altre due figlie. Dopo gli orrori della guerra ora Osama potrebbe tornare ad allenare.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.