EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Oggi a Calais vertice franco-britannico su emergenza migranti

Oggi a Calais vertice franco-britannico su emergenza migranti
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il diesel franco-britannico si mette in moto oggi a Calais per la firma di un accordo tra le due sponde della Manica. Scopo del vertice tra i

PUBBLICITÀ

Il diesel franco-britannico si mette in moto oggi a Calais per la firma di un accordo tra le due sponde della Manica. Scopo del vertice tra i rispettivi Ministri dell’Interno, Bernard Cazeneuve e Theresa May, è allentare la pressione dei migranti accampati nella città francese in attesa di raggiungere il Regno Unito e gestire una situazione che da anni rappresenta un’emergenza costante.

François Guennoc dell’associazione di volontariato “L’Auberge des Migrants” basata proprio a Calais: “Chi chiede oggi asilo politico resta qui nella bidonville da 6 a 8 mesi” dice. “Più a lungo le persone restano più si accumulano i problemi materiali: l’alloggio, come prepararsi da mangiare eccetera, e ovviamente i problemi sanitari”.

L’intesa tra Londra e Parigi dovrebbe da un lato puntare alla sicurezza in loco per una situazione esplosiva, dall’altro alla repressione delle reti criminali che lucrano sui migranti.

“Credo e spero che il governo britannico possa venire incontro a quei migranti che vogliono venire per continuare gli studi, per avere una migliore educazione” dice Ahmed, venuto dal Sudan.

Si calcola che a Calais siano accampati in attesa di passare la Manica circa 3.000 persone. Il sindaco della città ha chiesto ai governi francese e britannico 50 milioni di euro di compensazioni economiche per la gestione dell’emergenza.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Crisi migranti: per il governo tedesco attese in Germania 800.000 persone per il 2015

Il redditizio business del traffico d'uomini

Francia e Regno Unito festeggiano 120 anni di cooperazione: simbolici cambi della guardia congiunti