EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Mogherini a Teheran ribadisce: "L'accordo sul nucleare è buono e solido, può rafforzare la sicurezza della regione"

Mogherini a Teheran ribadisce: "L'accordo sul nucleare è buono e solido, può rafforzare la sicurezza della regione"
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Federica Mogherini, Alto rappresentante per la politica estera dell’Unione europea, è arrivata a Teheran per negoziare l’implementazione dell’accordo

PUBBLICITÀ

Federica Mogherini, Alto rappresentante per la politica estera dell’Unione europea, è arrivata a Teheran per negoziare l’implementazione dell’accordo sul nucleare, dopo una prima tappa in Arabia Saudita. Accolta dal Presidente iraniano Hassan Rouhani, Mogherini ha quindi incontrato il ministro degli Esteri Mohammad Javad Zarif e i due, in conferenza stampa congiunta, hanno ribadito la volontà di continuare nel dialogo.

‘‘Il mio impegno in prima persona – ha detto Mogherini – è far passare questo messaggio a tutti nella regione, nel Golfo, in Medio Oriente ma anche alla comunità internazionale nel suo insieme e all’Unione europea. Il messaggio che l’accordo è volto a migliorare la sicurezza, prima di tutto di questa regione, essendo un accordo di non proliferazione (nucleare) ed essendo solido e ben fatto’‘.

Il corrispondente di Euronews a Teheran: “L’Iran si è letteralmente trasformato in crocevia di diplomazia nella regione; la settimana scorsa è stato qui il vice cancelliere tedesco, oggi Federica Mogherini, e domani arriverà Laurent Fabius. Presenze che confermano la determinazione dell’Iran e dell’Occidente di far rispettare un accordo raggiunto dopo lunghe ed estenuanti trattative”.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Grossi (Aiea): l'Iran non è del tutto trasparente sul programma atomico

A che punto è davvero il programma nucleare in Iran?

L'Europa che voglio: sovranità energetica e tassazione di carbonio, cosa farei da europarlamentare