EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Burundi, scontri e violenze contro il presidente. Almeno 15 morti

Burundi, scontri e violenze contro il presidente. Almeno 15 morti
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Scontri e violenze in Burundi durante le manifestazioni contro il presidente. Migliaia di persone sono scese in piazza contro la decisione di Pierre

PUBBLICITÀ

Scontri e violenze in Burundi durante le manifestazioni contro il presidente.

Migliaia di persone sono scese in piazza contro la decisione di Pierre Nkurunziza di candidarsi a un terzo mandato alle elezioni di giugno.

Durante le proteste un uomo è stato bruciato vivo dalla folla nelle strade della capitale. La vittima era accusata di far parte delle milizie vicine al partito al potere, che avrebbero compiuto raid contro i sostenitori dell’opposizione e minacciato la popolazione.

Il bilancio delle proteste antigovernative è pesante: almeno 15 morti, e centinaia di feriti. Senza contare che circa 20mila persone sono state costrette a lasciare le loro case e a rifugiarsi in Ruanda e Congo. Secondo un rappresentante dell’opposizione le presidenziali previste per maggio e giugno dovrebbero essere posticipate per le tensioni in corso da settimane tra polizia e manifestanti.

Una settimana fa il governo aveva anche bloccato l’accesso dai cellulari ad alcuni social network come Twitter e Facebook.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Cosa pensano i georgiani della nuova legge sull'influenza straniera?

Proteste in Nuova Caledonia, arrivato Macron: la visita del presidente "senza limiti di tempo"

Georgia: la Commissione di Venezia boccia la legge russa, minaccia la libertà di espressione