EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Regno Unito, ultime battute prima del voto: alto rischio ingovernabilità

Regno Unito, ultime battute prima del voto: alto rischio ingovernabilità
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Conservatori e laburisti restano appaiati nei sondaggi, a meno di due giorni dalle elezioni legislative di giovedì nel Regno Unito. Per mobilitare la

PUBBLICITÀ

Conservatori e laburisti restano appaiati nei sondaggi, a meno di due giorni dalle elezioni legislative di giovedì nel Regno Unito.

Per mobilitare la propria base, il premier uscente David Cameron ha incoraggiato a non disperdere i voti.

‘‘Chi vota per i Liberal democratici non sa che cosa otterrà – ha detto, incurante di attaccare i partner della sua attuale coalizione – Nick Clegg ha detto di essere pronto a sostenere tanto un governo guidato da Ed Miliband e dai nazionalisti scozzesi, quanto un governo Tory. Quindi, se preferite me come primo ministro, votate per i conservatori”.

Dall’estremo sud dell’Inghilterra spazzato dal vento, Clegg ha fatto sentire un’altra campana: in un’eventuale coalizione – dice – i liberaldemocratici saranno la garanzia per gli elettori che il prossimo governo non esageri né con i tagli, né con la spesa.

Da Bedford, nell’Inghilterra centrale, il leader laburista Ed Miliband ha tentato di driblare le domande sulle strategie per il dopo-elezioni, nel caso in cui nessuno dei due principali partiti ottenesse la maggioranza assoluta alla Camera dei Comuni.

“In queste ultime ore – ha detto – voglio ribadire che mi batterò per il sistema sanitario, per i lavoratori e per le loro famiglie, per una Gran Bretagna capace di fare ben di più di quanto ha fatto con Cameron. Se i miei oppositori vogliono parlare di un’elezione mai avvenuta, io mi concentrerò invece su queste elezioni e lo farò per i lavoratori di questo Paese”.

L’ipotesi di un Parlamento frammentato e ingovernabile sembra conferire il ruolo di ago della bilancia alla leader dei nazionalisti scozzesi Nicola Sturgeon, il cui partito potrebbe conquistare buona parte dei seggi assegnati in Scozia.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Elezioni britanniche: la crescita è tornata ma la ripresa è fragile

Regno Unito, annuncio a sorpresa di Sunak: elezioni anticipate il 4 luglio

Il tribunale di Londra ha deciso: Assange può appellarsi contro l'estradizione negli Stati Uniti