Ungheria: Fidesz e Orban in netto calo di popolarità

Ungheria: Fidesz e Orban in netto calo di popolarità
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Un’elezione in una cittadina di sessantamila abitanti che si trasforma in un terremoto per il governo centrale. È quanto accaduto in Ungheria dove

PUBBLICITÀ

Un’elezione in una cittadina di sessantamila abitanti che si trasforma in un terremoto per il governo centrale. È quanto accaduto in Ungheria dove nella circoscrizione di Veszprem il seggio è stato conquistato dal candidato indipendente Zoltán Kész che, sostenuto dai partiti di sinistra, ha ottenuto quasi il 43% dei voti, conquistando il seggio vacante e facendo perdere a Fidesz, il partito del premier Viktor Orbán, la maggioranza dei due terzi al parlamento. Al candidato di Fidesz Lajos Némedi sono andate il 33,6% delle preferenze.

“La gente – ha dichiarato al microfono di euronews il docente universitario Zoltán Kész – ne ha abbastanza della corruzione che ha raggiunto anche Veszprém. Dicono al governo di non rubare. Credo che questo dovrebbe essere basilare in politica. Hanno mandato un messaggio al regime di Orbán: quello di smettere
di rubare”.

Secondo gli ultimi sondaggi, tra novembre e dicembre Fidesz ha perso circa il dieci per cento dei consensi. Segnale di un forte cambio nell’opinione pubblica ungherese.

“Credo che tutti – sostiene un’elettrice – sentissero da mesi che quest’elezione sarebbe stata importante per l’intero Paese”.

“Siamo onesti – aggiunge un giovane – non mi attendevo questo risultato. Pensavo che il candidato di Fidesz avrebbe vinto. È stato un risultato sorprendente”.

Orban, grazie a cinque anni di controllo del parlamento, è riuscito a modificare la struttura dello Stato (Costituzione e legge elettorale) in senso illiberale e a occupare tutte le istituzioni del Paese.

Attila Magyar, euronews:
“Per la sinistra questo risultato rappresenta una speranza. I partiti d’opposizione credono sia l’inizio di un processo. I politici di Fidesz seguono quel che è accaduto con preoccupazione. Sul suo profilo Facebook il premier Viktor Orbán ha scritto che il suo partito non può sedersi sugli allori”.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ungheria: migliaia in piazza contro Viktor Orbán

Ungheria: il portavoce del governo, "Salis non è un'eroina, difenderemo i magistrati"

Negati i domiciliari a Ilaria Salis: l'insegnante di nuovo in catene in aula, Marchesi torna libero