Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Ucraina, violenti combattimenti nel Donbass alla vigilia della tregua annunciata

Ucraina, violenti combattimenti nel Donbass alla vigilia della tregua annunciata
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Violenti combattimenti continuano a opporre le forze di Kiev e i ribelli filo russi nel sud-est dell’Ucraina, alla vigilia della tregua annunciata dagli accordi di Minsk.

Più di venti persone hanno perso la vita nelle ultime 24 ore a causa del fuoco incrociato nella regione del Donbass: di queste, otto appartenevano alle forze regolari.

Un soldato spiega che gli scontri sono concentrati soprattutto intorno al villaggio di Logvinovo, controllato dai separatisti, e sulla strada per Debaltseve.

Lo snodo ferroviario di Debaltseve, difeso dalle forze di Kiev, è considerato di importanza strategica per i miliziani filorussi, che vorrebbero occuparlo prima dell’entrata in vigore della tregua.

A pagare il prezzo più alto del conflitto sono i civili. Almeno tre sono stati uccisi nella roccaforte ribelle di Luhansk: tra questi una donna, colpita dall’artiglieria mentre si trovava in casa.

Una occupante dello stesso edificio si rivolge al presidente ucraino Poroshenko: “E’ questo il tuo cessate il fuoco? – dice – Hai intenzione di radere al suolo il Donbass prima di domenica?”.

Altri due civili hanno perso la vita nella vicina località di Shastie, questa volta sotto i colpi sparati dai ribelli, che hanno distrutto una caffetteria.