Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Ancora niente accordo. Ma la notte di Minsk partorisce crescenti speranze

Ancora niente accordo. Ma la notte di Minsk partorisce crescenti speranze
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

La notte insonne potrebbe aver portato consiglio. E’ verso l’alba che dalla maratona negoziale iniziata nel pomeriggio di ieri a Minsk si comincia a parlare di accordo sulla crisi ucraina, ormai forse alla portata.

“Speranza” è la parla che filtra da fonti diplomatiche, secondo cui si profilerebbe ormai a momenti la firma di un documento. Incerto, tuttavia, se promanerebbe dal gruppo di contatto o dagli stessi leader di Ucraina, Russia, Germania e Francia.

Putin, in base a dichiarazioni di un membro della delegazione ucraina, sarebbe ormai pronto a firmare un testo, che impegni all’applicazione concreta dell’accordo di Minsk del 5 settembre, di fatto da allora mai entrato in vigore. Che il margine sia limitato lo ha chiarito Poroshenko: “O imbocchiamo la direzione di un cessate il fuoco – ha detto – O la situazione rischia di scapparci di mano”.