ULTIM'ORA

Colpevole di sette capi d'accusa il cervello del sito Silk Road

Colpevole di sette capi d'accusa il cervello del sito Silk Road
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Colpevole di sette capi d’accusa il cervello del discusso sito Silk Road. La Corte Federale di Manhattan ha ritenuto il trentenne Ross William Ulbricht responsabile, tra le varie, di traffico di droga, riciclaggio, cospirazione e pirateria informatica. Rischia la prigione a vita o un minimo di vent’anni in carcere. La sentenza verrà presentata il 15 maggio.

“Penso che sia ingiusto – ha detto la madre – Penso che non ci sia stato un equo terreno di gioco. Tre dei nostri testimoni non hanno potuto deporre. Molte delle prove non sono state ammesse. Una di quelle presentate non è stata considerata. Quindi il quadro non è completo”.

Peter Skinner, ex pubblico ministero federale di New York, smonta quello che per alcuni era diventato un paladino della libertà della Rete:

“Il temuto pirata Roberts, pseudonimo di Ulbricht, pensava di essere intoccabile. Ed è stato dimostrato che non è vero. Che la giustizia è in grado di identificare chi stava usando il sito e chi stava corrispondendo via mail in modo da risalire ai responsabili”.

Il suo sito, attivo dal gennaio 2011 all’ottobre del 2013, consentiva agli utenti di comunicare anonimamente e di pagare con monete elettroniche. Uno schema che avrebbe generato 200 milioni di dollari grazie alla vendita di droga.

http://www.usatoday.com/story/news/2015/02/04/silk-road-verdict-ulbricht/22824331/

http://www.lemonde.fr/pixels/article/2015/02/04/le-fondateur-de-silk-road-reconnu-coupable-de-trafic-de-drogue_4569937_4408996.html

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.