ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Croazia, prima donna presidente:Kolinda Grabar Kitarovic

Croazia, prima donna presidente:Kolinda Grabar Kitarovic
Dimensioni di testo Aa Aa

La poltrona del potere si tinge di rosa in Croazia: il nuovo presidente è Kolinda Grabar Kitarovic. È la prima donna che ricopre l’incarico nei Balcani, eletta a suffragio universale. Con lei la destra torna alla presidenza per la prima volta dal 1999. A spostare l’ago della bilancia delle elezioni è stata l’economia del Paese, in recessione da sei anni.

Ma nel Paese c‘è scetticismo: “Non mi aspetto niente di buono. Fino a quando l’economia non migliorerà, niente cambierà. Abbiamo bisogno di posti di lavoro, ma sappiamo che i politici qui non fanno nulla’‘, dice Stjepan Markus, residente di Zagabria.

‘‘Vi prometto che la Croazia sarà un paese prospero e ricco, uno dei più sviluppati dell’Unione europea:” ha detto la neoeletta parlando a Zagabria davanti ai suoi sostenitori, anche se il ruolo di presidente in Croazia, che dura cinque anni, è soprattutto cerimoniale. La 46enne, cattolica e conservatrice moderata, già ministro degli Esteri, ha vinto al ballottaggio con il 50,45%, contro il 49,55% del popolare presidente uscente. Più elevata l’affluenza rispetto al primo turno: ha votato il 59% degli aventi diritto.

A sconfiggere Ivo Josipovic è stato il malcontento del suo elettorato di centro-sinistra, per l’operato del governo socialdemocratico. A favore della candidata dell’opposizione ha giocato la necessità di cambiamento in un Paese con una disoccupazione al 20% e con un debito pubblico all’80 per cento del Pil.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.