Simone Gbagbo, la dama di ferro alla sbarra in Costa d'Avorio

Simone Gbagbo, la dama di ferro alla sbarra in Costa d'Avorio
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Si è aperto a Abidjan, in Costa d’Avorio, il processo contro Simone Gbagbo, moglie dell’ex presidente Laurent, accusata di attentato alla sicurezza

PUBBLICITÀ

Si è aperto a Abidjan, in Costa
d’Avorio, il processo contro Simone Gbagbo, moglie dell’ex presidente Laurent, accusata di attentato alla sicurezza dello stato durante le violenze postelettorali del 2010-2011.

Soprannominata la dama di ferro, Simone Gbagbo, 65 anni, è agli arresti domiciliari dall’aprile del 2011 e il primo dicembre è stata trasferita nella capitale Abidjan, dove è detenuta in un’accademia militare.

Suo marito, Laurent Gbagbo, è in carcere all’Aja da tre anni, in attesa dell’apertura nel luglio 2015 del processo a suo carico per crimini contro l’umanità. La Corte penale internazionale ha accusato Simone Gbagbo degli stessi crimini, ma la Costa d’Avorio ha, finora, negato la sua estradizione decisa a fare il suo processo in patria.

4 anni fa furono migliaia i morti in un’ondata di violenza postelettorale. Gbagbo aveva rifiutato di riconoscere la vittoria del suo rivale Alassane Ouattara.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Udienza per l'estradizione di Assange, gli Usa: Ha messo in pericolo vite innocenti

Londra, inizia l'ultima udienza per l'estradizione di Assange: negli Usa rischia 175 anni di carcere

Processo Regeni, gli avvocati degli 007 egiziani ci provano: "Difetto di giurisdizione"