Danni alle linee Nazca, sentito il direttore di Greenpeace

Danni alle linee Nazca, sentito il direttore di Greenpeace
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

La procura di Lima indaga in particolare su un attivista. Il dirigente stigmatizza l'accaduto.

PUBBLICITÀ

Il direttore esecutivo di Greenpeace, Kumi Naidoo, è stato sentito dal procuratore generale di Lima, in merito agli attivisti che, per compiere un’operazione di propaganda, avrebbero danneggiato le famosissime linee di Nazca.

Naidoo ha affermato di essere impegnato a far sì che “nessuno nell’organizzazione si sogni nemmeno di compiere azioni del genere”.

I funzionari peruviani sostengono che il sito archeologico sia stato danneggiato dalle impronte degli attivisti che l’8 dicembre hanno posizionato nei suoi pressi la scritta “Time for change the future is renewable” e sotto la firma “Greenpeace”.

Il procuratore Patricia Begazo indaga, in particolare, sull’attivista argentino Mauro Fernandez, che coordina la campagna andina clima ed energia.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ponte Inca: le incredibili immagini della ricostruzione

Perù: stato di emergenza alle frontiere per bloccare migranti

La sfida con l'energia eolica della Grecia nella prossima puntata di Euronews Witness