ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Usa. Hagel si dimette dopo un mandato in sordina

Usa. Hagel si dimette dopo un mandato in sordina
Dimensioni di testo Aa Aa

Divergenze importanti quelle tra il Presidente Barack Obama e Chuck Hagel, ormai insostenibili per un’amministrazione democratica “ospite” in casa repubblicana dopo le elezioni di mid-term. La reazione della gente a Washington:

“Non credo che le politiche cambieranno un granché” dice una donna. “Penso che la Casa Bianca abbia una linea che vuole seguire, il Presidente ha in mente un certo cammino e troverà qualcuno che porti avanti il lavoro”.

“È sbagliato, profondamente sbagliato” dice un veterano. “Perdonate l’emozione ma è proprio quel che penso”.

Hagel era arrivato al Pentagono nel momento in cui gli Usa erano pronti a lasciare i teatri di guerra degli ultimi 10 anni. Lascia nel momento in cui l’impegno americano torna ad essere centrale. Heather Conley, analista politica:

“Credo che Hagle abbia provato a fare del suo meglio. Qualcuno ritiene che non ci abbia messo l’energia necessaria. Ma se comparato con Bob Gates e con Leon Panetta, figure di più alto profilo, alla quali in un certo senso vengono associate delle politiche specifiche, di certo non è stato così sotto la guida di Hagel”.

Il nostro corrispondente a Washington Stefan Grobe: “Barack Obama designerà presto il quarto Segretario alla Difesa della sua presidenza e il Senato a guida repubblicana sfrutterà questa nomina per attaccare la sua strategia o l’assenza di strategia di Obama in Ucraina, in Siria, in Iraq. Chiunque aspiri a prendere il posto di Hagel dovrà ottenere non solo il rispetto delle donne e degli uomini in divisa ma anche dei poteri di Washington”.