Belgio paralizzato per lo sciopero contro la riforma delle pensioni

Belgio paralizzato per lo sciopero contro la riforma delle pensioni
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
PUBBLICITÀ

Belgio paralizzato per la prima di quattro giornate di sciopero contro l’annunciata riforma del sistema pensionistico e ai tagli della spesa pubblica.

Bloccato dai manifestanti il porto di Anversa, dove per tutta la giornata l’attività è stata quasi azzerata. Chiusi anche scuole, uffici e supermercati.

Centinaia di treni sono rimasti fermi, trasformando stazioni come quella di Anversa in bivacco per i molti viaggiatori rimasti bloccati.

Isolato anche l’aeroporto di Charleroi che serve la capitale, per tutta la giornata privo di collegamenti stradali e ferroviari.

Lo sciopero riguarda quattro province. Contro i progetti del governo di centrodestra la mobilitazione culminerà con uno sciopero generale il 15 dicembre.

I sindacati contestano l’allungamento dell’età pensionabile e la cancellazione della rivalutazione automatica dei salari.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Belgio: l'edilizia sociale dà una speranza a chi non può permettersi di acquistare una casa

Belgio, dal 2025 vietato vendere sigarette elettroniche nei negozi e online

Belgio: giovani di 16 e 17 anni obbligati a votare alle elezioni europee