EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Istruzione: il ruolo dell'Europa

Istruzione: il ruolo dell'Europa
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Ventisette Paesi, 27 sistemi educativi che contribuiscono alla diversità dell’Europa: è il tema di questa puntata di Learning World. Da molto tempo l’Unione Europea favorisce lo scambio di idee tra Paesi con l’obiettivo di avvicinare i giovani all’Europa.

- L’europarlamento dei giovani

Il parlamento europeo Giovani è una piattaforma per il dialogo interculturale sulle principali questioni politiche dell’Unione Europea. Si è riunito di recente a Lillehammer in Norvegia e ha discusso in particolare di politiche riguardanti i cambiamenti climatici.

Le assemblee generali si tengono tre volte all’anno e votano risoluzioni stilate da commissioni che si occupano di diversi argomenti.

- Gli obiettivi dell’Ue

L’Unione Europea si è posta obiettivi ambiziosi per migliorare i propri standard. Learning World ha parlato con la commissaria Androulla Vassiliou.

“Uno dei nostri scopi”, spiega la commissaria, “è ridurre il numero di giovani che lasciano la scuola in anticipo dal 15 per cento di adesso a meno del dieci per cento”. “Abbiamo bisogno di più giovani laureati o con titoli equivalenti. Lo standard dell’insegnamento è fondamentale, è il primo fattore per un sistema educativo efficace per cui dobbiamo dare importanza alla formazione degli insegnanti”.

- Le nuove frontiere del programma Erasmus

Il programma studentesco Erasmus è spesso citato come un fulgido esempio di cosa si può ottenere grazie alla cooperazione nel campo dell’istruzione. Ora il programma sta allargando i propri orizzonti oltre i confini dell’Unione Europea con Erasmus Mundus.

L’università Deusto a San Sebastian è stata tra le prime ad applicare il programma Erasmus. Pionera la facoltà di economia che oggi è stata potenziata con la creazione di una scuola internazionale di commercio. La facoltà e la scuola accolgono circa 300 studenti stranieri attualmente. Nell’università di Deusto applica anche il programma Erasmus Mundus, rivolto a studenti non europei.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

János Bóka: "L'Europa deve avere rapporti diplomatici con la Russia"

Nato: leader europei confermano l'impegno, Cina definita 'sostenitore decisivo' di Mosca

Polonia e Lituania chiedono supporto all'Ue e alla Nato per difendere i confini