Video

euronews_icons_loading
Fake burger, foto d'archivio

Giappone: l'arte dei "sampuru", il cibo in plastica

Il cibo di plastica in Giappone è un'arte. Si chiamano "sampuru" le miniature che da quasi un secolo decorano le entrate dei ristoranti asiatici, attirando i clienti. La storica fabbrica Iwasaki Group compie 90 anni e festeggia con un'esposizione a Tokyo con 60 esemplari, alcuni molto realistici, altri frutto di fantasia. 

"Non sono reali, ma sembrano così reali. È meraviglioso", ha detto Reiko Ichimaru, una visitatrice. Il segreto della fabbrica Iwasaki a Yokohama, vicino Tokyo, è prendere gli stampi dei pasti da riprodurre.

"Le cose fresche sono più difficili da preparare. Verdure fresche, pesce fresco. Gli articoli cucinati sono più facili", perché i colori sono meno complicati, ha detto all'AFP il direttore Hiroaki Miyazawa, 44 anni. "Gli hamburger sono per principianti", ha aggiunto.

Il cibo falso è un mercato multimilionario in Giappone, ma la produzione di "sampuru" è stata colpita dalla pandemia da Covid-19, che ha ridotto la domanda. Per cui la fabbrica si è reinventata. Ad esempio, gli artigiani di Iwasaki hanno realizzato copie di banane con diversi gradi di maturazione per la formazione dei nuovi dipendenti del settore.