Bologna: viveva in aeroporto perché affitti troppo alti, pensionato 83enne avrà una nuova casa

aeroporto in Italy
aeroporto in Italy Diritti d'autore Alessandro Bremec/LaPresse
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Un pensionato riceverà una sistemazione dopo aver vissuto dalla scorsa estate in aeroporto a Bologno. L'uomo aveva avuto difficoltà a trovare una casa a causa dei prezzi troppo alti

PUBBLICITÀ

Arnaldo, un anziano di 83 anni, che dallo scorso luglio si è trasferito all'aeroporto Marconi di Bologna perché non riesce più a permettersi un affitto con la sua pensione sociale, è stato assistito dai servizi sociali del Comune di Bologna.

Durante l'estate, il pensionato dormiva all'aperto "per non dare fastidio", ma con l'arrivo del freddo ha trovato rifugio all'interno dell'area check-in, dove ha ricevuto un'accoglienza inaspettata. Da luglio scorso vive lì ed è diventato parte della "famiglia" dei lavoratori dell'aeroporto. Come raccontanto dal quotidiano La Repubblica, i dipendenti dell'aeroporto gli hanno regalato un sacco a pelo, gli hanno offerto caffè e pasti durante il giorno, e in edicola ha avuto a sua disposizione un quotidiano. La storia dell'83enne ricorda in parte il personaggio del film 'The Terminal' interpretato da Tom Hanks, sebbene qui il pensionato non sia bloccato per motivi burocratici, ma per problemi economici.

Pensionato 83enne trasferito verso una nuova casa

Arnaldo è stato ospitato al momeno in una struttura alberghiera della città, come prima soluzione temporanea, mentre nei prossimi giorni saranno organizzati colloqui per valutare una sistemazione più stabile. Nonostante sia originario della Sicilia e non del Modenese come inizialmente riportato, Arnaldo ha una residenza attiva a Bastiglia, in provincia di Modena, dove ha già ricevuto assistenza per persone senza dimora.

L'assessore al Welfare, Luca Rizzo Nervo, ha spiegato che Arnaldo si è trasferito a Bologna senza contattare i servizi sociali locali, ma una volta che sono stati informati, sono stati attivati interventi di sostegno e protezione. L'assessore ha espresso rammarico per aver appreso della vicenda solo dai media e ha sottolineato l'importanza di segnalare tempestivamente casi come questo alle istituzioni competenti per trovare le soluzioni più adeguate.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Assistenza agli anziani: nella Ue servono 1,6 milioni di operatori entro il 2050

Spagna, anziani in taxi, gratis, per ammirare gli addobbi di Natale

Non è mai troppo tardi per imparare: il grande successo delle scuole per adulti e anziani di Madrid