EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Alla scoperta della vivace scena musicale di Atlanta

Alla scoperta della vivace scena musicale di Atlanta
Diritti d'autore euronews
Diritti d'autore euronews
Di Sarah Dean
Pubblicato il
Condividi questo articolo
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La città della Georgia è celebre per i suoi ristoranti, la vita notturna, la fiorente scena hip-hop e il ruolo di primo piano nel movimento per i diritti civili in America

PUBBLICITÀ

Atlanta, in Georgia, è una città famosa per i suoi ristoranti, la vita notturna, la fiorente scena hip-hop e il ruolo di primo piano nel movimento per i diritti civili in America. È anche una delle città in più rapida crescita degli Stati Uniti, grazie anche alla sua scena artistica e all'industria cinematografica e musicale.

Ecco perché il musicista Foy Vance ha aggiunto Atlanta alle tappe del suo viaggio negli Stati Uniti per sperimentare musica, cibo e cultura del posto. La sua prima tappa è stata la chiesa Big Bethel A.M.E. La chiesa è celebre per le sue messe ricche di musica gospel, uno stile di musica cristiana che si ispira alla musica popolare.

"Possiamo trovare il gospel in qualsiasi genere musicale: country, R&B, dalla cucina della mamma al giardino di casa - dice Nate Fisher, ministro della musica della Big Bethel A.M.E. -. Molti artisti famosi hanno iniziato in chiesa".

Camminando per le strade colorate di Atlanta si è invogliati ad approfondire la comprensione del patrimonio musicale della città. "Il movimento per i diritti civili è stato guidato dalla musica. Martin Luther] King, infatti, teneva molte delle sue riunioni nel seminterrato di questa chiesa - dice Fisher -. Ad Atlanta troverete sempre una chiesa che propone della buona musica".

Alle origini della musica trap

Una delle esperienze più recenti di Atlanta è interamente dedicata alla sua ultima esportazione musicale: la musica trap. Il Trap Music Museum è l'unico nel suo genere e, secondo il suo direttore CJ Williams, documenta "l'arte, la cultura e la musica del suono trap".

"Il termine trap è stato coniato per la prima volta su disco da T.I. nel suo album 'Trap Muzik' - dice Williams -. Era il 2003. La musica trap è, ovviamente, un sottogenere dell'hip hop e fondamentalmente racconta le difficoltà di vivere in un'area in cui devi lottare per sopravvivere".

Secondo Williams la musica trap "racconta la storia delle nostre esperienze e di come abbiamo usato l'arte e la musica per elevare non solo il nostro stato mentale, ma anche il nostro stato di vita".

Uno dei reperti più riconoscibili del museo è un'auto rosa dipinta a colori vivaci, proveniente da un'altrettanto suggestiva casa rosa ad Howell Mill Road, utilizzata per promuovere "Pretty Girls Like Trap Music", album del 2017 del rapper 2 Chainz.

Atlanta ha prodotto alcuni dei più grandi nomi dell'industria musicale a stelle e strisce. "Abbiamo Migos, 2 Chainz, Future, Gucci, Jeezy, Lil Baby, e la lista continua - dice Adlia Hadlim, direttore della curatela del museo -. Se amate la musica Atlanta è sicuramente un posto dove venire. Se amate la creatività, se amate una città vibrante, se amate l'arte, Atlanta è uno dei posti migliori degli Stati Uniti".

Cibo e street art lungo la BeltLine

Basta trascorrere anche un breve periodo ad Atlanta per accorgersi che la creatività è ovunque. Questo è certamente il caso della BeltLine di Atlanta, un ex corridoio ferroviario trasformato in un percorso per camminare, andare in bicicletta e fare jogging che si snoda intorno al centro della città.

Una volta completata, i residenti potranno "percorrere a piedi, in bicicletta o in scooter l'intera città attraverso tutti i 46 quartieri", ha dichiarato Nicole Gustin, fondatrice di BiteLines Tours, un servizio di tour che offre ai visitatori un modo divertente per esplorare la fiorente scena culinaria e dell'arte di strada di Atlanta.

Secondo Nicole, la BeltLine è diventata un centro di musica e cultura. "La BeltLine offre uno spazio a tutti. Ci sono artisti di strada, artisti e musicisti - dice Gustin -. A volte si vede qualcuno che suona un violino. A volte c'è un tizio di nome Kermit che suona la batteria sulla BeltLine. È una sorta di banco di prova per gli artisti. È un bel modo di vedere la città e di farsene un'idea: qui potete vedere la vera Atlanta". Con il suo patrimonio musicale e l'abbondanza di attrazioni ed eventi, non c'è da stupirsi che Atlanta sia conosciuta come uno dei centri di intrattenimento del Sud americano.

Condividi questo articolo