EventsEventiPodcast
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

La speranza di tornare a camminare

In collaborazione con The European Commission
La speranza di tornare a camminare
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articolo
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il racconto di un paziente, con un'amputazione agli arti inferiori, e volontario del progetto europeo "Cyberlegs"

Cosa può fare la scienza per le persone con amputazioni transfemorali? Lo abbiamo chiesto al Signor Daniele Bellini, che, 15 anni fa, ha perso una gamba in un incidente. Ora lavora come volontario per il progetto europeo “Cyberlegs” che sviluppa protesi ed esoscheletri volti a ridurre gli sforzi di pazienti come lui.

Daniele Bellini: "L'amputato consuma molta più energia, lo vedo quando sono con gli amici e andiamo a fare una passeggiata, lo hanno ancora la giacca addosso mentre io devo toglierla perché io troppo caldo, quindi sì, il consumo di energia è decisamente superiore. L'esoscheletro dà buoni risultati, si sente l’aiuto."

Il nostro paziente è soddisfatto della sua attuale protesi. Può camminare, andare in bicicletta, guidare. Il prezzo per una protesi come questa raggiunge anche i 30 mila euro. Ma ne vale la pena. “Il costo è una della cose importanti. Quindi per avere protesi performanti ci vuole diverse denaro. Con venti anni di studi si può fare diversa strada,” conclude il Signor Bellini.

Condividi questo articolo