EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

La verità sul bambolotto di un neonato palestinese insanguinato prodotto da un'azienda israeliana

Image
Image Diritti d'autore Euronews
Diritti d'autore Euronews
Di Euronews
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Molti utenti sui social media hanno condiviso foto e video di un bambolotto in vendita in Messico che ritrae un neonato palestinese insaguinato, sostenendo che sia stato prodotto da un'azienda israeliana

PUBBLICITÀ

Un'azienda israeliana ha venduto una bambola di un neonato palestinese insanguinato?

Questo è ciò che alcuni utenti dei social media sostengono sia l'ultima scioccante campagna di denigrazione dei palestinesi da parte di Israele. Ma è vero? 

Sui social media molti utenti scioccati hanno condiviso foto e video di quello che sembra essere un bambolotto ferito avvolto in una kefia e circondato da soldati con una bandiera israeliana sullo sfondo. La confezione dice in spagnolo che l'articolo include un "bambino palestinese" e "soldati d'élite".

In molti hanno sostenuto che questo giocattolo sia stato prodotto da un'azienda israeliana e venduto in Messico per deridere le sofferenze dei palestinesi.

Abbiamo condotto una ricerca su Google cercando per parole chiave, ma non siamo riusciti a trovare alcuna prova che questa bambola sia stata prodotta o venduta da un'azienda israeliana.

Siamo poi riusciti a risalire al suo creatore, un artista messicano chiamato Vlocke Negro. E abbiamo scoperto che questa bambola è in realtà parte di un suo progetto artistico pro Palestina

In un post su Instagram, l'artista spiega di aver preso una normale bambola da un negozio di giocattoli e di averla imbrattata di rosso. Dice poi di averla posizionata con l'autorizzazione dei venditori di giocattoli nella loro bancarella per sensibilizzare l'opinione pubblica sui palestinesi.

Abbiamo anche trovato questo video che mostra come l'artista ha creato la bambola insanguinata diventata virale. 

Più di 10mila bambini palestinesi sono stati uccisi dall'inizio del conflitto il 7 ottobre scorso, secondo l'ong Save the children, che cita i dati del Ministero della Sanità di Gaza, gestito da Hamas.

La cifra equivale a quasi l'1% dei circa 1,1 milioni di bambini di Gaza.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Cento giorni di guerra tra Israele e Hamas: i numeri del conflitto a Gaza

Enormi reti di disinformazione in Francia e Germania prima delle elezioni europee

I partiti hanno presentato candidati falsi alle elezioni generali nel Regno Unito?