This content is not available in your region

Zelensky chiede più armi alla Nato

Access to the comments Commenti
Di Efi Koutsokosta
euronews_icons_loading
Zelensky chiede più armi alla Nato
Diritti d'autore  Michael Kappeler/AP

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden è in Europa per spingere gli alleati a prendere misure più severe contro la Russia.

La prima tappa è stata al quartier generale della NATO dove i leader hanno chiesto ancora una volta alla Russia di porre fine all'invasione.

Gli alleati della NATO hanno concordato di schierare 4 nuovi gruppi tattici sul fianco orientale europeo (Ungheria, Slovacchia, Romania e Bulgaria) e di inviare materiale all'Ucraina per affrontare un eventuale attacco chimico o biologico dalla Russia.

Jens Stoltenberg, Segretario Generale della NATO: "Qualsiasi uso di armi chimiche cambierà totalmente la natura del conflitto. Sarà una palese violazione del diritto internazionale e avrà conseguenze ampie e diffuse e, naturalmente, sarà estremamente pericoloso. Danneggerebbe le persone in Ucraina, ma c'è anche il rischio che abbia un effetto diretto sulle persone che vivono nei paesi della NATO".

Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyi si è collegato alla NATO in videoconferenza con un elenco molto preciso di richieste: 1% di aerei NATO e 1% di carri armati NATO. Ha anche accusato Mosca di usare bombe al fosforo.

Volodymyr Zelensky, presidente dell'Ucraina: "Non sono i loro missili, non sono le loro bombe che stanno distruggendo le nostre città. Sono state usate stamani anche bombe al fosforo. Bombe russe al fosforo. Sono stati uccisi adulti e bambini di nuovo. Voglio solo che sappiate: l'Alleanza può ancora prevenire la morte degli ucraini a causa degli attacchi russi, dell'occupazione russa, fornendoci tutte le armi di cui abbiamo bisogno".

L'alleanza Nato ha anche inviato un messaggio alla Cina, chiedendole di unirsi al resto del mondo e di astenersi dal sostenere lo sforzo bellico della Russia.