This content is not available in your region

Tassonomia, nucleare e gas sono davvero energie verdi?

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Tassonomia, nucleare e gas sono davvero energie verdi?
Diritti d'autore  Virginia Mayo/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved

Minacce di azioni legali e accuse incrociate. L'annuncio di Bruxelles di etichettare il gas e l'energia nucleare come "sostenibili" sta già suscitando scalpore. La Commissione europea ha presentato mercoledì il piano tanto atteso per il cosiddetto sistema di classificazione della tassonomia dell'UE, che mira ad aiutare gli investitori privati ​​a identificare quali investimenti energetici sono verdi.

Il nucleare e il gas sono inclusi in modo controverso in questa proposta, ma il Commissario in carica nega ogni accusa di greenwashing.

Mairead McGuinness, Commissario Europeo per i Servizi finanziari, la stabilità finanziaria e l'Unione dei mercati dei capitali: "Penso che abbiamo letteralmente spazzato via questo concetto di greenwashing dicendo: guarda, sosteniamo la nostra proposta perché è trasparente, perché chiediamo e insistiamo sulla piena divulgazione dove ci sono investimenti nel gas e nel nucleare. E semmai, io penso che abbiamo fato chiarezza".

La commissaria McGuiness ha anche ammesso a Euronews che nucleare e gas sono una soluzione imperfetta, ma sono necessari per eliminare gradualmente il carbone e passare alle energie rinnovabili.

Mairead McGuinness, Commissario Europeo per i Servizi finanziari, la stabilità finanziaria e l'Unione dei mercati dei capitali: "Stiamo dicendo che in un modo limitato nel tempo, con una rigorosa condizionalità, queste fonti di energia hanno un ruolo da svolgere nella nostra transizione verso un futuro più rinnovabile. Questo è il posto specifico per questo. Allo stesso modo, questo non è qualcosa che gli investitori devono fare - questo è uno strumento volontario. Ciò che fornisce è chiarezza, informativa e trasparenza."

La tassonomia dell'UE è fondamentale per il Green Deal del continente, che mira a raggiungere la neutralità energetica entro il 2050.

Per essere ammissibile agli investimenti privati, le fonti di energia devono essere ecologicamente sostenibili.

Per i critici una proposta semplicemente inaccettabile.

Michael Bloss, eurodeputato tedesco verde: “Vogliamo avere la tassonomia per ciò che serve e incanalare denaro verso soluzioni sostenibili come le rinnovabili. Chiamare sostenibili nucleare e gas non è corretto. Bisogna chiamare solo alcune cose sostenibili, non tutto".

Alcuni governi nazionali come l'Austria stanno minacciando azioni legali contro la decisione. La proposta potrebbe essere bloccata dalla maggioranza al Parlamento europeo o da 20 Stati membri su 27, ma questo è improbabile visti i numeri a favore.