EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Riforma Pac: più soldi ai piccoli contadini, nessun taglio agli allevamenti intensivi

Riforma Pac: più soldi ai piccoli contadini, nessun taglio agli allevamenti intensivi
Diritti d'autore 
Di Eloisa Covelli
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Soddisfatti i piccoli agricoltori, scontenti gli ambientalisti

PUBBLICITÀ

Più soldi ai piccoli agricoltori, ma nessun taglio ai fondi per gli allevamenti intensivi. Va avanti la riforma della politica agricola comune in Commissione agricoltura del Parlamento europeo. Contenti i contadini, meno gli ambientalisti, che si sono visti respingere in toto tutte le proposte della commissione ambiente.

"Ci deve essere un migliore futuro per i giovani agricoltori e nuovi fondi - dice Pekka Pesonen, segretario generale del Copa Cogeca, rappresentante della maggiore lobby europea del settore - quindi stiamo facendo pressione per aumentare investimenti. Questo ci consentirà di avere una migliore risposta del mercato, cibo di qualità e uno sviluppo sostenibile per l'ambiente. I giovani che vogliono fare questo lavoro devono essere sostenuti. Pensiamo che anche il mercato debba fare la sua parte, dobbiamo far sì che i consumatori, attraverso le loro scelte d'acquisto, spingano per uno sviluppo sostenibile nell'Unione europea".

Dal 2020 verranno quindi ridotti i fondi per le grosse imprese agricole, ma la densità e il numero di animali ammassati negli allevamenti rimarrà inalterata. Contrariamente a quello che aveva chiesto Greenpeace

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Spagna, nitrati nell'acqua a causa degli allevamenti intensivi

Olio e latte, i grandi problemi dell'agricoltura italiana

Allarme siccità in Europa, agricoltura a rischio