Parlamento UE diviso sulla necessità di una mediazioe europea in Catalogna

Parlamento UE diviso sulla necessità di una mediazioe europea in Catalogna
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

La richiesta della Catalogna rivolta alla Commissione europea di fare da mediatore tra Madrid e Barcellona è molto controversa

PUBBLICITÀ

La crisi politica in Catalogna divide gli europarlamentari. Dopo la dichiarazione di indipendenza da parte del presidente Catalano Puidgemont alcuni deputati ritengono necessario un intervento europeo. “Il dialogo è ciò di cui abbiamo bisogno. C‘è stata l’occasione quando il presidente del governo catalano Puigemont ha evitato di emettere una dichiarazione unilaterale di indipendenza e quando Mariano Rajoy, il premier spagnolo, si è astenuto dalla sospensione dell’autonomia catalana. Ora i due primi ministri devono parlare e se non prendono l’iniziativa, forse spetta alla Commissione europea offrire i propri servizi per ripristinare il dialogo”.
Per il deputato spagnolo socialista Juan Fernando López aguilar, invece, quella catalana è una questione interna che non può essere risolta attraverso la mediazione delle istituzioni europee.
“La risposta non è una mediazione: non è il ruolo dell’Unione europea, anzi, l’Unione europea è stata coerente e ha inviato un messaggio chiaro: non c‘è posto per una repubblica catalana autoproclamata, un nuovo Stato membro dell’Unione europea”.
Una posizione ribadita anche mercoledì dall’esecutivo europeo, che ha invitato le forze politiche a trovare una soluzione nell’ambito della Costituzione spagnola.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Macedonia del Nord, presidenziali: alla candidata conservatrice il primo turno

Liberazione, Mattarella: "Il 25 aprile è per l'Italia una festa fondante", allerta ai cortei

Polonia, Sikorski: "Mosca sarà sconfitta se attacca la Nato"