This content is not available in your region

Ricerche sulle risorse marine: la scienza dietro le quote di pesca

euronews_icons_loading
Ricerche sulle risorse marine: la scienza dietro le quote di pesca
Diritti d'autore  Euronews
Di Euronews

Il sistema delle quote ha lo scopo di garantire che la pesca in Europa sia sostenibile.

Gli Stati membri dell'Ue e i Paesi vicini si accordano su limiti di cattura basati su dati scientifici, in parte definiti attraverso regolari indagini sulla pesca.

Lo scienziato del Marine Institute David Stokes guida l'Irish Groundfish Survey. Parlando con Euronews, a bordo della nave da ricerca Celtic Explorer al largo di Cork, ha spiegato come le ricerche forniscano conoscenze uniche sulle popolazioni ittiche.

La nave da ricerca è l'RV Celtic Explorer, 65 metri, di proprietà del Marine Institute.
Ogni anno, nello stesso periodo dell'anno, il Marine Institute esegue un'indagine sulla pesca: lo studio fa parte del programma del gruppo di lavoro internazionale sulle reti a strascico.

Si parte dalla costa occidentale della Scozia, si procede con il lavoro lungo la costa occidentale dell'Irlanda e nel Mar Celtico, dove l'Irish Groundfish Survea si sovrappone a un'indagine simile, condotta dalla Francia.

È un programma di sei settimane.

Queste ricerche raccolgono dversi dati davvero fondamentali per la gestione sostenibile della pesca. 

Il modo in cui gestiamo gli stock ittici ha bisogno di tre informazioni:

- la dimensione dello stock all'inizio dell'anno

- la quantità prelevata in un dato anno dall'industria per il consumo umano (si ottiene dai dati sulle catture commerciali).

- la presenza del novellame.

Proprio in relazione alla presenza dei pesci giovani, queste indagini sono fondamentali: non c'è infatti altra fonte di informazione per questo dato. 

È dunque necessario che le ricerche scientifiche operino e realizzino il campionamento per capire proporzionalmente quanti giovani pesci potranno subentrare. L'informazione è il punto di partenza per sapere se essere positivi o conservativi, basandosi su dati elaborati scientificamente.