Oscar 2024: tutto ciò che c'è da sapere prima della cerimonia di premiazione di domenica

96esima edizione degli Academy Awards - Tutti i fatti e le curiosità da sapere
96esima edizione degli Academy Awards - Tutti i fatti e le curiosità da sapere Diritti d'autore Jordan Strauss/Invision/AP
Diritti d'autore Jordan Strauss/Invision/AP
Di David Mouriquand
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

Chi sta battendo i record quest'anno? Quanto sono lunghi i film? E perché la cerimonia degli Oscar di quest'anno è un simbolo di progresso? Ecco tutto quello che c'è da sapere sulla 96ª edizione degli Academy Awards.

PUBBLICITÀ

L'attesa è quasi finita: gli Academy Awards si terranno questo fine settimana.  Ecco i fatti sugli Oscar che dovreste conoscere per l'edizione di quest'anno, le preziose curiosità da sapere su questa cerimonia.

I film sono sempre più lunghi...

Martin Scorsese at the 2024 Berlinale
Martin Scorsese at the 2024 BerlinaleDavid Mouriquand

Quest'anno la durata media di un film candidato al premio è di 138 minuti.

Il più corto è La zona d'interesse, con 105 minuti; il più lungo è Killers of the Flower Moon con ben 206 minuti.

Se Hitchcock aveva ragione quando diceva che la durata di un film deve essere direttamente correlata alla resistenza della vescica umana, allora l'annata di quest'anno non tiene assolutamente conto della vostra vescica.

Ho ho ho-ldovers

Paul Giamati from 'The Holdovers'
Paul Giamati from 'The Holdovers'Jordan Strauss/Invision/AP

The Holdovers è tecnicamente il primo film di Natale a essere nominato come miglior film dopo Miracolo nella 34a strada del 1948. Grinches.

La rivincita delle registe?

Greta Gerwig
Greta GerwigJoel C Ryan/Invision/AP

La regista Greta Gerwig è diventata la prima regista nella storia ad avere i suoi primi tre film nominati nella categoria miglior film, con Barbie dopo Lady Bird e Piccole donne.

Nella categoria della miglior regia, la regista francese Justine Triet (Anatomia di una caduta) è solo la nona candidata di sempre. La prima fu Lina Wertmüller per Seven Beauties (1977). Poi sono arrivate Jane Campion con The Piano (1994), Sofia Coppola con Lost in Translation (2003), Kathryn Bigelow con The Hurt Locker (2010), Greta Gerwig con Lady Bird (2017), Emerald Fennell con Promising Young Woman (2020), Chloé Zhao con Nomadland (2021) e ancora Jane Campion con The Power of the Dog (2022).

Solo tre donne sono state premiate con l'Oscar per la miglior regia: Bigelow, Zhao e Campion.

Un lento progresso...

Justine Triet at the César Awards 2024
Justine Triet at the César Awards 2024Aurelien Morissard/AP

Quest'anno è la prima volta che la lista del miglior film contiene tre film diretti da donne:Barbie, Anatomia di una caduta e Le vite passate di Celine Song. Una prima storica nella storia degli Oscar.

Inoltre, quattro delle 10 sceneggiature candidate sono state scritte o sceneggiate da donne:Anatomia della caduta (Justine Triet, sceneggiatrice insieme al suo partner Arthur Harari), Barbie (Greta Gerwig, sceneggiatrice insieme al suo partner Noah Baumbach), May December (Samy Burch) e Past Lives (Celine Song). Si tratta del maggior numero di scrittrici rappresentate nelle due categorie in un solo anno.

La diversità entra agli Oscar

Lily Gladstone
Lily GladstoneJordan Strauss/Invision/AP

Jeffrey Wright e Sterling K. Brown hanno ricevuto la loro prima nomination agli Oscar per la fiction americana. Si tratta di una pietra miliare: per la prima volta un attore protagonista e un attore non protagonista di colore sono stati entrambi nominati per lo stesso film.

A proposito di rappresentanza, la star di Killers of the Flower Moon Lily Gladstone entra nella storia come prima donna nativa americana a essere nominata come miglior attrice.

Oscar più queer?

Colman Domingo
Colman DomingoJordan Strauss/Invision/AP

Le candidature di Colman Domingo (Rustin) e Jodie Foster (Nyad), rispettivamente come miglior attore e miglior attrice non protagonista, segnano la prima volta nello stesso anno in cui due attori queer sono in lizza per interpretare personaggi LGBTQ+.

La prima tedesca

Sandra Hüller
Sandra HüllerVianney Le Caer/Invision/AP

Sandra Hüller, attrice protagonista in Anatomia di una caduta e attrice non protagonista in La zona d'interesse, è la prima attrice di origine tedesca a ottenere una nomination (miglior attrice) in 86 anni. Nel caso ve lo steste chiedendo, l'ultima era stata Luise Rainer per La buona terra nel 1938.

Il trionfo di Scorsese...

Martin Scorsese
Martin ScorseseDavid Mouriquand

Killers of the Flower Moon è il decimo film diretto da Martin Scorsese a ottenere una nomination come miglior film. I nove precedenti erano Taxi Driver, Toro Scatenato, Quei bravi ragazzi, Gangs of New York, The Aviator, The Departed, Hugo, The Wolf of Wall Street e The Irishman.

Inoltre, Scorsese ha ottenuto la sua decima nomination come miglior regista, il che significa che, all'età di 81 anni, non solo diventa la persona più anziana mai nominata come miglior regista, ma supera anche Steven Spielberg per il maggior numero di nomination come miglior regista da parte di un regista vivente.

...e quello di De Niro

Robert De Niro
Robert De NiroVianney Le Caer/Invision/AP

A proposito di Killers of the Flower Moon, Robert De Niro è candidato come miglior attore non protagonista e stabilisce un nuovo record per il periodo più lungo tra la prima e l'ultima nomination agli Oscar di un attore, superando i 48 anni di Katherine Hepburn.

Il riconoscimento del 2024 arriva infatti 49 anni dopo la prima nomination per la sua interpretazione ne Il padrino parte II (che vinse) nel 1975. De Niro batte il record della Hepburn, che ha trascorso 48 anni tra la sua prima nomination per Morning Glory (1938) e l'ultima per On Golden Pond (1982).

PUBBLICITÀ

E quello di John Williams!

Il compositore John Williams, a sinistra, e il regista Steven Spielberg posano insieme al gala tributo a John Williams dell'AFI Life Achievement Award 2016
Il compositore John Williams, a sinistra, e il regista Steven Spielberg posano insieme al gala tributo a John Williams dell'AFI Life Achievement Award 2016Chris Pizzello/Invision/AP

Il compositore John Williams, a 92 anni, ha ottenuto quest'anno la sua 54a nomination per Indiana Jones e il quadrante del destino.

Questa 54a nomination significa che Williams è solo a cinque nomination dal record di 59 nomination in carriera di Walt Disney. Williams mantiene comunque il primato di compositore più nominato agli Oscar di tutti i tempi e rimane la persona vivente più nominata.

Ma ci sono anche i giovani

Billie Eilish
Billie EilishJordan Strauss/Invision/AP

Se Billie Eilish e Finneas vinceranno il premio per la migliore canzone per "What Was I Made For?" da Barbie, il duo di fratelli di 22 e 26 anni diventerà il più giovane vincitore di due Oscar nella storia.

E poi c'è Bradley...

Bradley Cooper
Bradley CooperRichard Shotwell/Invision/AP

Bradly Cooper è la quinta persona vivente più nominata a non aver mai vinto un Oscar.

È stato nominato 12 volte, ma non ha mai vinto. Con ogni probabilità, non vincerà quest'anno, dato che il Maestro probabilmente non vincerà né il premio per il miglior film, né quello per il miglior attore, né quello per la miglior sceneggiatura originale.

PUBBLICITÀ

Si unisce al tecnico del suono Greg P. Russell (16 nomination), al compositore Thomas Newman (15), alla cantautrice Diane Warren (15) e al supervisore degli effetti speciali Daniel Sudick (13).

E Thelma!

Thelma Schoonmaker at the 2024 Berlinale
Thelma Schoonmaker at the 2024 BerlinaleAP Photo/Markus Schreiber

La tre volte vincitrice dell'Oscar Thelma Schoonmaker ha ottenuto la nona nomination per il montaggio di un film con Killers of the Flower Moon. La leggendaria montatrice lavora con Scorsese dal 1967 e, con questa nomination, supera Michael Kahn, abituale collaboratore di Steven Spielberg, con otto nomination al montaggio.

Doppietta lungometraggio internazionale e miglior film

Jonathan Glazer
Jonathan GlazerChris Pizzello/Invision/AP

La zona d'interesse di Jonathan Glazer è candidato quest'anno sia nella categoria Miglior film che in quella di Miglior film internazionale, in quanto film non in lingua inglese.

Questo accade sempre più spesso nel corso degli anni: La vita è bella (1998); Crouching Tiger, Hidden Dragon (2000); Amour (2012); Roma (2018); Parasite (2019); Drive My Car (2021); All Quiet on the Western Front (2022). Il primo a raggiungere questo obiettivo? Z nel 1969.

Gli Academy Awards di quest'anno si terranno domenica 10 marzo. Restate sintonizzati su Euronews Cultura per le notizie, gli aggiornamenti e la copertura in diretta di questo fine settimana.

PUBBLICITÀ
Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Disarmo nucleare: la lettera aperta delle star prima degli Oscar

"The Tortured Poets Department" di Taylor Swift: la recensione di Euronews Cultura

I vincitori del World Press Photo 2024: primo premio a uno scatto della guerra a Gaza