Quali sono i fattori trainanti del fenomeno dei senzatetto in Europa?

In collaborazione con The European Commission
Quali sono i fattori trainanti del fenomeno dei senzatetto in Europa?
Diritti d'autore euronews
Diritti d'autore euronews
Di Paul Hackett
Condividi questo articolo
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Sempre più persone in Europa non hanno un posto sicuro da chiamare casa. Quali sono le cause principali?

Secondo un rapporto 2023 pubblicato da Feantsa, la Federazione delle organizzazioni nazionali che lavorano con i senzatetto, si stima che 900.000 persone dormano all'addiaccio in tutta Europa. Tuttavia gli esperti affermano che il numero di persone che vivono senza fissa dimora nel continente europeo è probabilmente molto più alto di questa stima per diversi motivi. La definizione di "senzatetto", ad esempio, varia da uno Stato membro all'altro, mentre la quantificazione del fenomeno rimane una sfida in tutto il continente a causa della mancanza di metodi di raccolta dati completi.

Definizione di senza dimora

Il termine "senza dimora" viene utilizzato per descrivere realtà molto diverse in Europa, molti Stati membri non hanno una definizione ufficiale mentre le definizioni di lavoro nei documenti ufficiali sono intercambiabili.

Secondo uno studio europeo sulle politiche nazionali il governo estone definisce un senzatetto come una persona priva di documenti legali che dimostrino la proprietà o l'affitto di un edificio o di una stanza che possa essere considerata uno spazio abitativo. Inoltre, l'Estonia riconosce che le persone senza dimora non hanno il reddito o le competenze necessarie per cambiare la loro situazione.

Senzatetto in una piazza di Barcellona, Spagna, lunedì 19 ottobre 2020
Senzatetto in una piazza di Barcellona, Spagna, lunedì 19 ottobre 2020Emilio Morenatti/Copyright 2020 The AP. All rights reserved.

Per l'Italia, invece, sono persone senza dimora coloro che non hanno una casa ed esclude dalla definizione gli individui o i gruppi che vivono in rifugi temporanei o in alloggi inadeguati.  Sebbene queste differenze rendano difficile per gli esperti quantificare il fenomeno dei senzatetto, Feantsa sostiene che il fenomeno dei senzatetto è in aumento in quasi tutti i Paesi del continente.

Per aiutare i governi, i gruppi di ricerca e gli esperti a misurare meglio il fenomeno dei senzatetto in Europa, nel 2005 l'ong ha sviluppato il quadro Ethos, poi rivisto nel 2017. Secondo Feantsa il fenomeno dei senza dimora comprende:

  • Persone che vivono all'addiaccio e in alloggi di emergenza;
  • Persone in alloggi per senzatetto, compresi i rifugi per donne e gli alloggi per migranti. La condizione di senzatetto comprende anche le persone che stanno per essere rilasciate da istituti e le persone che ricevono un sostegno a lungo termine a causa della condizione di senzatetto;
  • Persone che vivono in alloggi insicuri e che rischiano una grave emarginazione a causa di contratti di affitto precari, sfratti e violenza domestica;
  • Persone che vivono in alloggi inadeguati, come roulotte in campeggi illegali, in alloggi non idonei o in condizioni di estremo sovraffollamento.

Quali sono i principali problemi che alimentano il fenomeno dei senzatetto?

Uno studio del novembre 2023 commissionato dalla Commissione per le petizioni del Parlamento europeo (Peti) ha evidenziato che i gruppi svantaggiati sono i più a rischio di rimanere senza casa. Tra i fattori che incidono negativamente sui gruppi svantaggiati vi sono l'accessibilità economica e la disponibilità degli alloggi, la crisi del costo della vita, la stagnazione dei salari, gli abusi domestici e la portata dei sistemi di welfare.

Un senzatetto a Parigi, sabato 18 dicembre 2021
Un senzatetto a Parigi, sabato 18 dicembre 2021Francois Mori/Copyright 2021 The AP. All rights reserved

Nel 2022 quasi una persona su 10 nell'Ue ha speso più del 40% del proprio reddito per l'alloggio. Nonostante sia sancito dal Pilastro europeo dei diritti sociali come diritto umano fondamentale, molte persone fanno ancora fatica a avere un tetto sopra la testa.

Secondo Eurostat, l'ufficio statistico della Commissione europea, tra il 2010 e il secondo trimestre del 2023 i prezzi delle case sono più che raddoppiati in Estonia, Ungheria, Lituania, Lettonia, Repubblica Ceca, Lussemburgo e Austria. Inoltre, se si confronta il secondo trimestre del 2023 con il 2010, i prezzi delle case sono aumentati più degli affitti in 20 dei 27 Paesi dell'Ue.

Peti sostiene che i gruppi più a rischio di rimanere senza casa a causa della mancanza di prezzi accessibili sono le famiglie con bambini e i nuclei monoparentali. Inoltre il sovraffollamento, la muffa, l'umidità, l'esposizione all'inquinamento e le carenze igienico-sanitarie costituiscono una preoccupazione crescente.

In Irlanda si registrano attualmente livelli record di senzatetto. Lo scorso ottobre il Dipartimento irlandese per gli alloggi ha rilevato che oltre 9.000 adulti e quasi 4.000 bambini vivono in alloggi di emergenza. Se la carenza di alloggi a prezzi accessibili in Irlanda è un fattore importante, anche la mancanza di alloggi disponibili è una forza trainante dell'attuale tendenza.

Nel 2023 il governo irlandese ha stimato una carenza di 250.000 case, appartamenti e bifamiliari e, al 1° agosto 2023, meno di 1.200 case disponibili per l'affitto a livello nazionale. Secondo la Commissione europea il salario medio nell'Ue è aumentato del 6% nel 2023, ma questo aumento marginale non ha compensato efficacemente l'aumento dei tassi di inflazione.

Condividi questo articolo

Notizie correlate

Austria: il progetto di Vienna per dare una casa ai senzatetto