EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Eurostat, disoccupazione in leggero calo in Europa

frame
frame Diritti d'autore JENS MEYER/AP
Diritti d'autore JENS MEYER/AP
Di Euronews
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

I dati dell'ufficio di Eurostat appaiono incoraggianti, benché permangano differenze marcate tra i Paesi membri dell'Unione europea

PUBBLICITÀ

Cala leggermente il tasso di disoccupazione nella zona euro. Ad agosto il dato è sceso al 6,4%, dal 6,5% di luglio. Nell'Unione europea, similmente, si è passati al 5,9%, rispetto al 6% del mese precedente. 

A rivelare i dati è Eurostat. Tra i Ventisette, i valori più alti sono quelli della Spagna (11,5%), al contrario i dati migliori sono quelli della Repubblica Ceca (2,5%). In Italia il tasso di disoccupazione è sceso al 7,3% attestandosi ai minimi da oltre 14 anni: occorre infatti risalire al mese di gennaio del 2009 per ritrovare un livello analogo. Migliorato dunque anche il minimo che era stato toccato durante la pandemia, ad aprile del 2020, quando si era arrivati al 7,5%.

In leggero calo anche la disoccupazione giovanile

Nel'Eurozona il leggero calo ha riguardato anche la disoccupazione giovanile, che è scesa al 13,8% (in miglioramento di uno 0,1% rispetto al mese di luglio). Tuttavia, nell'intera Unione europea il valore risulta stabile al 14% (con un calo dal 22,1 al 22% in Italia).

I dati di Eurostat si basano sulla definizione di disoccupazione dell'Organizzazione internazionale del lavoro. Sono considerate disoccupate le persone senza un impiego, che ne hanno cercato attivamente uno nel corso delle quattro settimane precedenti e dichiarano di essere disponibili a cominciare un lavoro nelle due settimane successive.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La Bce lascia invariati i tassi di interesse: il controllo dell'inflazione resta fondamentale

Il sentimento economico per la Germania scende più del previsto: ripresa a rischio?

Elezioni Francia, cosa cambia per l'economia se vince il Rassemblement national?