EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Le ultime tendenze del turismo all'Ibt di Berlino

Le ultime tendenze del turismo all'Ibt di Berlino
Diritti d'autore euronews
Diritti d'autore euronews
Di Cyril Fourneris
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La fiera nella capitale tedesca è uno dei principali appuntamenti del settore a livello globale: secondo gli esperti, quest'anno il giro d'affari potrebbe avvicinarsi ai livelli pre-pandemici

PUBBLICITÀ

L'Itb di Berlino è una delle più grandi fiera del turismo al mondo. Professionisti di tutti i continenti si riunisco per promuovere le loro destinazioni. La pandemia ha fatto crescere l'appetito dei viaggiatori e dei professionisti: il turismo internazionale è in piena espansione e, secondo gli esperti, quest'anno il giro d'affari potrebbe avvicinarsi ai livelli pre-pandemici. 

Tra le destinazioni di tendenza c'è il Medio Oriente, soprattutto l'Arabia Saudita, che ha moltiplicato gli investimenti per accogliere i turisti. "L'Arabia Saudita è ricca di cultura e di siti archeologici e ha una geografia variegata - dice Fahd Hamidaddin, amministratore delegato dell'Autorità turistica saudita -. È il segreto meglio custodito del mondo. L'Arabia Saudita è il più grande investitore nel turismo: ci aspettiamo che, dopo il petrolio, diventi il secondo fattore di crescita del pil entro il 2030".

Il Giappone, che ospiterà l'Esposizione universale a Osaka nel 2025, invita il mondo a immergersi nella sua cultura e punta sugli spostamenti in treno, apprezzati da un numero crescente di viaggiatori. "Vorremmo che i viaggiatori esplorassero il Giappone più a fondo, attraverso viaggi e soggiorni più lunghi - dice Sayaka Usui dell'Ente nazionale del turismo giapponese -. Ci sono molti pass che i viaggiatori possono facilmente acquistare e utilizzare, una volta atterrati in Giappone. A rendere tutto più accessibile c'è la gente. I giapponesi sono sempre molto accoglienti con i visitatori".

Dall'altra parte del mondo, il Marocco gode di una posizione vantaggiosa: è una destinazione esotica a poche ore di volo dai mercati europei. Il Paese spera di accogliere 26 milioni di turisti stranieri nel 2030, grazie anche alla grande diversità del suo territorio. "Questa ricchezza si riflette nelle molteplici esperienze che si possono fare in un unico viaggio - dice Fatim-Zahra Ammor, ministro del Turismo del Marocco -. Dalla neve alla spiaggia, dal mare ai souk, dalle montagne al deserto. Tutto questo in pochi giorni. Le persone che visitano il Marocco se ne vanno con due immagini: la luce e i profumi, gli odori delle spezie, dei fiori. Sembra di essere in un sogno e ti fa venire voglia di tornare".

Anche il Regno Unito sta cercando di sfruttare il boom del turismo. Nella sua nuova campagna, il Paese invita i viaggiatori a vedere le cose in modo diverso. L'incoronazione di Re Carlo III e l'Eurovision saranno i momenti salienti dell'anno. "I gusti dei turisti si sono evoluti - dice Nick De Bois, presidente dell'Autorità turistica britannica -. Sono alla ricerca di esperienze, di avventure. Abbiamo alcune delle coste più spettacolari e una cultura contemporanea. Abbiamo anche una storia musicale come si può vedere a Manchester e Liverpool. Abbiamo qualcosa per voi, qualunque siano le vostre preferenze".

La ricerca dell'autenticità è una forte tendenza del mercato ed è incarnata dalla Georgia, destinazione turistica in ascesa e paese ospitante dell'Itb 2023. "La Georgia porta sulla mappa mondiale dei viaggi sicurezza, unicità del prodotto turistico, accessibilità e, naturalmente, la nostra gente - dice Mariam Kvirivishvili, vice ministro dell'Economia e dello Sviluppo sostenibile -. Come sapete, il nostro concetto centrale all'Itb è 'ospitalità infinita in Georgia'. Nel nostro Paese diciamo che gli ospiti sono un dono di Dio. E chiamiamo i turisti ospiti".

Anche l'Azerbaigian si prepara a un grande anno per il turismo. L'apertura di nuovi collegamenti aerei con l'Europa e la facilitazione dei visti stanno permettendo a milioni di viaggiatori di scoprire i suoi paesaggi mozzafiato.

"Siamo molto orgogliosi della biodiversità dell'Azerbaigian - dice Florian Sengstchmid, amministratore delegato dell'Ente del Turismo dell'Azerbaigian -. Ci sono molteplici paesaggi e zone climatiche diverse. Negli ultimi anni sono stati sviluppati molti nuovi progetti ed esperienze: sono stati aperti nuovi hotel, quindi l'industria è molto attiva e vivace". I professionisti del settore tengono d'occhio le notizie economiche e geopolitiche, sperando che il 2023 mantenga le sue promesse.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Cascate, laghi e lagune: ecco 9 degli specchi d'acqua più belli d'Europa

Il presidente Aliyev esorta i Paesi produttori di petrolio a pagare di più per il clima

Il Forum interculturale di Baku mira a promuovere il rispetto e la comprensione tramite il dialogo