EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Bagdad collaborerà con Ankara contro il Pkk nel nord dell'Iraq

Bagdad collaborerà con Ankara contro il Pkk nel nord dell'Iraq
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il primo ministro iracheno: "Dal nostro territorio nessun atto ostile contro Paesi vicini". L'accordo raggiunto dopo le minacce di Erdogan di sconfinare in territorio iracheno per cacciare i curdi del Partito dei Lavoratori.

PUBBLICITÀ

Durante una telefonata con il suo omologo turco, il primo ministro iracheno al-Abadi ha detto che le truppe di Bagdad impediranno ai "combattenti stranieri" di usare il territorio dell'Iraq per compiere attacchi contro la Turchia. In cambio Ankara si impegna a non sconfinare in nel nord del Paese senza il consenso del governo.

Il Primo Ministro iracheno, AL ABADI ha spiegato durante una conferenza stampa: "Il primo ministro turco Yildirim ci ha garantito che nessuna operazione sul territorio iracheno sarà autorizzata senza il nostro consenso. La Turchia ha problemi interni con il Partito dei lavoratori del Kurdistan all'interno. L'Iraq è obbligato dalla costituzione a impedire che dal suo territorio si compiano azioni ostili contro Paesi vicini"

Il presidente turco Erdogan aveva minacciato un intervento per liberare le regioni occupate dal pkk di Sinjar e Qandil, se le autorità locali non fossero intervenute.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Operazione turca di vasta scala contro il Pkk curdo in Iraq

Davos, Guterres: minacce esistenziali dal cambiamento climatico e dallo sviluppo sregolato IA

Davos, Zelensky contro la cautela degli alleati: "Si è perso tempo ritardando molte sanzioni"