EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

L'Ue dice addio al roaming, dal 15 giugno stop a sovrapprezzi

L'Ue dice addio al roaming, dal 15 giugno stop a sovrapprezzi
Diritti d'autore 
Di Salvatore Falco
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

I titolari di una carta sim europea potranno usare il cellulare in tutti i Paesi dell’Unione senza pagare sovrapprezzi.

PUBBLICITÀ

I titolari di una carta sim europea potranno usare il cellulare in tutti i Paesi dell’Unione senza pagare sovrapprezzi. L’Unione europea dirà addio al roaming il prossimo 15 giugno.

Il Consiglio e la Commissione europea, la presidenza del Consiglio dell’Unione hanno raggiunto un accordo con il Parlamento sui nuovi limiti per i prezzi che dovrebbero essere inferiori di circa il 90% a quelli attuali.

I nuovi tetti devono essere abbastanza bassi da consentire agli operatori di non aumentare i prezzi domestici.

I titolari di una scheda sim potranno utilizzare i servizi in roaming quando viaggiano all’estero periodicamente. Qualora si supereranno i limiti previsti dal contratto, il sovrapprezzo non potrà essere più elevato dei tetti concordati a Bruxelles.

#Roaming, dal 15/6/2017 il prezzo all'ingrosso delle telefonate calerà da 50 euro a 7,7 euro al gigabyte https://t.co/d22EPDgWU5pic.twitter.com/gSLBMrERtv

— IlSole24ORE (@sole24ore) February 1, 2017

#Roaming, l'intesa in sede Ue prevede tetti nelle tariffe all'ingrosso, cioè quelle pagate tra società telefoniche https://t.co/d22EPDgWU5pic.twitter.com/Gzpu28s2PM

— IlSole24ORE (@sole24ore) February 1, 2017

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

TTIP e Ceta, i ministri Ue del commercio a Bratislava

Commissione Ue, roaming gratuito da giugno 2017. Guerra agli abusi

Da oggi meno caro usare il cellulare in un altro Paese Ue