EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Banca centrale russa: "ridurre esposizioni in valuta estera"

Banca centrale russa: "ridurre esposizioni in valuta estera"
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

La crisi del rublo ha fatto schizzare i costi dei finanziamenti accesi in altre monete.

PUBBLICITÀ

Minimizzare le esposizioni verso le valute estere, per evitare che i rischi delle fluttuazioni valutarie diventino sistemici per l’economia russa.

A dirlo, in un’intervista alla Reuters, è stata la governatrice della Banca centrale russa, Elvira Nabiullina.

La crisi petrolifera e le sanzioni, impattando sul rublo, hanno indotto ad abbandonare la legislazione permissiva, che consentiva alle banche di effettuare accantonamenti utilizzando tassi di cambio di favore, sulle esposizioni in valuta estera.

Secondo la governatrice, la massa dei prestiti bancari deve essere denominata in moneta locale. Cosa che è già vera per i mutui ipotecari, che solo per lo 0,17% del totale sono accesi in valuta estera.

Ciò non ha evitato che alcuni dei loro titolari inscenassero una protesta a gennaio, chiedendone la ristrutturazione.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ue: Gentiloni al Brussels Economic Forum, non possiamo fare marcia indietro sulla transizione green

Economia: per la Commissione europea l'inflazione Ue in calo al 2,7 per cento nel 2024

Germania, il lavoro part-time sta davvero creando problemi economici?