EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Ucraina: attacchi a infrastrutture energetiche, Usa impongono un raggio di azione per colpire Mosca

Militari a Zaporizhzhia
Militari a Zaporizhzhia Diritti d'autore Andriy Andriyenko/Copyright 2024 The AP. All rights reserved.
Diritti d'autore Andriy Andriyenko/Copyright 2024 The AP. All rights reserved.
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Nuovi attacchi russi contro le infrastrutture energetiche dell'Ucraina. Dagli Stati Uniti emergono nuovi dettagli sull'autorizzazione a colpire obiettivi nei territori russi. Imposto un limite di cento chilometri dal confine

PUBBLICITÀ

Nella notte tra venerdì e sabato, le truppe russe hanno lanciato un attacco su larga scala con missili e droni sul territorio dell'Ucraina. Ukrenergo ha dichiarato che sono state colpite le strutture dell'operatore del sistema di trasmissione nelle regioni di Zaporizhzhya e Leopoli. Secondo le autorità, riprese da Ukrinform, ci sarebbero almeno un morto e diversi feriti. Nella regione di Prykarpattia sono stati distrutti edifici e altre strutture di un istituto scolastico.

Il comandante delle forze aeree dell'AFU Mykola Oleshchuk ha scritto su Telegram che la Russia ha attaccato l'Ucraina con 16 missili di diverso tipo e 13 droni kamikaze di tipo Shahed: 12 missili e tutti i droni sono stati abbattuti.

Nelle regioni ucriane black out controllati

Negli ultimi mesi, Mosca ha nuovamente lanciato una campagna di bombardamenti contro le strutture energetiche dell'Ucraina e ha messo fuori uso metà della capacità di produzione di energia del Paese, secondo il presidente Volodymyr Zelensky.

L'aumento degli attacchi russi ha costretto il governo a introdurre orari di blackout nelle principali città e si teme che gli ucraini siano costretti a congelare in inverno a causa della mancanza di elettricità.

Washington limita gli attacchi con armi Usa a 100 chilometri nei territori russi

Nel frattempo, il Washington Post ha riportato, citando due funzionari ucraini rimasti anonimi, che gli Stati Uniti hanno limitato il raggio d'azione delle armi americane sul territorio russo a 100 chilometri. Come sottolineato, questo divieto impedisce di colpire i principali campi d'aviazione russi da cui decollano gli aerei russi che trasportano bombe guidate.

L'autorizzazione degli Stati Uniti a lanciare attacchi sul territorio russo con armi occidentali ha "cambiato inequivocabilmente la situazione" sul fronte, ha dichiarato un ufficiale militare ucraino al giornale. Ma, ha aggiunto, "né la portata né i tipi di armi sono sufficienti".

"Non si tratta di geografia. Si tratta di buon senso. Se la Russia sta attaccando o sta per attaccare dal suo territorio verso l'Ucraina, ha senso permettere all'Ucraina di rispondere alle forze che la stanno colpendo da oltre il confine", ha spiegato il consigliere per la sicurezza nazionale Usa Jake Sullivan.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra in Ucraina: mancano le reclute, Kiev arruola i prigionieri

A Shepetivka, in Ucraina, il doposcuola tra armi e addestramento militare

Guerra in Ucraina: la Romania fornirà un sistema di difesa aerea Patriot a Kiev