Giochi Olimpici, l'esercito dei volontari si prepara per Parigi 2024

L'evento organizzato per i volontari dei Giochi Olimpici - Nanterre, Francia
L'evento organizzato per i volontari dei Giochi Olimpici - Nanterre, Francia Diritti d'autore EBU
Diritti d'autore EBU
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Circa 45.000 persone si sono riunite, alcune in videoconferenza, alla Défense Arena di Nanterre, per dare il via alla missione olimpica

PUBBLICITÀ

Per i volontari dei Giochi Olimpici e Paralimpici del 2024, la magia dell'evento è iniziata sabato 23 marzo.
45.000 persone si sono riunite, alcune in videoconferenza, alla Défense Arena di Nanterre, per dare il via alla loro missione olimpica.

Volontarie e volontari devono avere 18 anni compiuti entro il 1° gennaio 2024 e parlare francese o inglese. Le missioni dureranno almeno dieci giorni e si svolgeranno tra luglio e settembre 2024.

I compiti assegnati ai volontari in occasione dei Giochi Olimpici

Sono in particolare tre i compiti assegnati.
Il primo riguarda l'accoglienza di spettatori, delegazioni sportive, operatori della stampa. I volontari saranno di supporto per la logistica, l'assistenza durante il soggiorno olimpico, le informazioni. 

Il secondo è incentrato sull'assistenza agli atleti nelle aree di gara. Saranno anche impiegati per svolgere compiti come la misurazione dei tempi e delle statistiche e per supportare il personale medico nel villaggio degli atleti e nelle strutture sportive.

La terza missione è relativa all'organizzazione, con compiti che possono includere l'assistenza per gli accrediti o la distribuzione e l'installazione delle attrezzature.

Le emozioni di chi parteciperà a Parigi 2024 come volontario

Le équipe di France Télévisions hanno incontrato volontari, emozionati per l'opportunità di contribuire alla buona riuscita delle Olimpiadi di Parigi 2024.

Laurent Harrissart, fisioterapista di Compiègne, nella regione dell'Oise, sarà assegnato al controllo antidoping: "Dovevo assolutamente partecipare ai Giochi Olimpici, li aspettavo da tanto tempo - dice - speravo di averli nel 2012, ma ci sono voluti altri 12 anni, ora però sono qui e sono molto felice". 

I volontari arrivano da tutte le parti del mondo. Laurie Richardson è americana e ha dovuto risparmiare per potersi permettere il viaggio. Sarà ospitata da amici: "Senza questo non credo che sarebbe stato possibile, è molto costoso -ammette - ancora di più per chi cerca un alloggio. Spero che trovino una soluzione perché è un onore servire i Giochi".

A tutti i volontari sarà pagato solo un pasto al giorno e gli spostamenti con i mezzi pubblici nella regione di Parigi.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Olimpiadi: Mosca risponde al Comitato olimpico internazionale e lo accusa di razzismo e neonazismo

Parigi 2024: esclusi gli atleti di Russia e Bielorussia dalla cerimonia di apertura delle Olimpiadi

E-Reputation e Olimpiadi 2024, quando il talento non basta: l'importanza della reputazione digitale