Guerre, aborto e l'innominato Trump: cosa ha detto Biden nel suo discorso sullo Stato dell'Unione

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden durante il discorso sullo Stato dell'Unione, Washington D.C., 7 marzo 2024
Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden durante il discorso sullo Stato dell'Unione, Washington D.C., 7 marzo 2024 Diritti d'autore Andrew Harnik/Copyright 2024 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Andrew Harnik/Copyright 2024 The AP. All rights reserved
Di Michela Morsa
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il presidente degli Stati Uniti ha parlato per ben 68 minuti, rivolgendo al Congresso un intervento insolitamente energico e vigoroso. Ha attaccato Donald Trump per 13 volte, ma senza mai chiamarlo per nome

PUBBLICITÀ

È iniziato con una grande ovazione l'atteso discorso del presidente degli Stati Uniti Joe Biden sullo Stato dell'Unione. Un discorso quest'anno particolarmente importante dal momento che, a otto mesi dalle elezioni presidenziali, il presidente in carica non gode di ottimi numeri nei sondaggi e anzi deve affrontare i diffusi dubbi sulla sua età avanzata. 

Biden ha parlato per ben 68 minuti, rivolgendo al Congresso (e alla Nazione) un intervento insolitamente energico e vigoroso in cui ha attaccato a più riprese i repubblicani e il suo predecessore Donald Trump: l'ha tirato in ballo 13 volte, ma senza mai chiamarlo per nome.

I temi del discorso di Biden sullo Stato dell'Unione

I temi principali sono stati quattro: l'importanza della democrazia, in contrapposizione all'invasione russa in Ucraina e alle vicende interne legate a Trump, la tutela dei diritti riproduttivi e dell'accesso alle cure mediche, la ripresa economica del Paese e l'immigrazione. 

A parte un paio di incertezze, Biden è andato liscio, senza cadere nelle gaffe che lo contraddistinguono. Ha anzi alternato con maestria battute e annunci forti. Non è mancato un riferimento ai suoi 81 anni, che la maggioranza degli statunitensi considerano troppi per ricoprire l'incarico di presidente per altri quattro anni. 

Biden ha ricordato di essere nato durante la Seconda guerra mondiale, ma ha fatto leva su una visione "fresca" del Paese. "Non sembra - ha scherzato - ma sono qui da un po'. Ma quando si arriva alla mia età le cose diventano più chiare di prima". "Io conosco la storia americana", ha sottolineato per poi concludere con un messaggio che ritornerà nei prossimi mesi: "La questione che il Paese affronterà non è quanto siamo vecchi noi, ma quanto lo sono le nostre idee. Non si possono guidare gli Stati Uniti con idee antiche che ci riportano indietro".

Biden attacca a più riprese i repubblicani e Donald Trump

Biden ha creato un continuo contrasto tra la sua visione internazionalista del mondo e la tendenza più isolazionista del suo predecessore. Il presidente in carica ha aperto il suo discorso proprio con un'accesa denuncia dell'assalto al Campidoglio del 6 gennaio 2021, dicendo che "il mio predecessore e alcuni di voi qui cercano di insabbiare la verità" su quanto accaduto. Ha inserito l'insurrezione nel tema più ampio della minaccia alla democrazia statunitense, mai così a rischio dai tempi della Guerra civile. 

Ha anche criticato Trump, senza ancora nominarlo, per la sua "sottomissione" a Vladimir Putin a causa dell'affermazione del tycoon secondo cui il presidente russo "può fare quello che diavolo vuole" agli Stati membri della Nato che non spendono abbastanza nella Difesa. "Un ex presidente l'ha detto davvero, inchinandosi a un leader russo. Penso che sia oltraggioso, pericoloso e inaccettabile", ha detto Biden. 

Poi si è scagliato contro l'opposizione repubblicana agli aiuti all'Ucraina, implorando il Congresso di approvare il pacchetto di fondi in stallo da mesi. "L'Ucraina può fermare Putin se noi stiamo dalla sua parte e forniamo le armi di cui ha bisogno per difendersi", ha detto Biden, lanciando un messaggio a Putin: "Il mio messaggio al presidente Putin, che conosco da molto tempo, è semplice: Non ci tireremo indietro. Non lo faremo. Non mi inchinerò".

La difesa del diritto all'aborto e alle cure mediche

L'inquilino della Casa Bianca ha attaccato frontalmente la Corte Suprema, con i giudici seduti a pochi metri di distanza, per la decisione del giugno 2022 di ribaltare la sentenza Roe vs Wade, che garantiva il diritto all'interruzione di gravidanza negli Stati Uniti. Biden ha detto che gli sforzi per limitare l'aborto sono un "assalto alla libertà" e ha promesso di ripristinare il diritto.

Biden ha detto scherzosamente che la legge sull'assistenza sanitaria dell'era Obama è ancora un "grande affare" e ha promesso di lavorare per rendere permanente un credito d'imposta legato alla legge. "Oltre 100 milioni di voi non potranno più vedersi negare l'assicurazione sanitaria a causa di una condizione preesistente", ha detto Biden. "Il mio predecessore, e molti in quest'aula, vogliono togliere il beneficio dei farmaci da prescrizione abrogando l'Affordable care act. Non permetterò che ciò accada".

I repubblicani accusati di favorire i ricchi

Biden ha delineato una visione economica che va dal grande al piccolo. Ha parlato di una ripresa economica post-pandemia che non sacrifichi la creazione di posti di lavoro per contenere l'inflazione. Con i prezzi delle case ancora alti, ha proposto un credito d'imposta per ridurre i costi dei mutui. 

Ha anche attaccato i repubblicani per le politiche fiscali che favoriscono i ricchi. Biden ha detto che dovrebbe esserci un'aliquota fiscale minima del 25 per cento per i miliardari, affermando che "nessun miliardario dovrebbe pagare un'aliquota fiscale federale inferiore a quella di un insegnante, di un addetto ai servizi igienici o di un'infermiera".

Crisi in Medio Oriente, Biden annuncia la costruzione di un molo temporaneo a Gaza

Inevitabile anche il riferimento alla crisi in Medio Oriente. Il capo di Stato Usa ha ribadito la sua linea, quella della soluzione a due Stati. Non sarà d'accordo il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, ma il leader Usa ha bisogno di uscire dalla morsa israeliana, che rischia di alienargli il voto dei giovani e degli arabo americani che sono molto forti in almeno uno Stato chiave, come il Michigan. 

Biden sta forse iniziando a reagire alla rabbia di alcuni democratici per il suo forte sostegno a Israele: dopo che la settimana scorsa ha approvato la consegna di aiuti umanitari statunitensi a Gaza, il presidente ha annunciato l'intenzione di contribuire alla creazione di un porto temporaneo sulla costa della Striscia, per incrementare in modo significativo il flusso di aiuti verso l'enclave assediata. 

Poi ha invitato gli israeliani a fare di più per alleviare le sofferenze dei palestinesi, anche se cercano di eliminare Hamas. "A Israele dico che l'assistenza umanitaria non può essere una considerazione secondaria o una merce di scambio", ha detto Biden.

Biden contestato dal padre di un soldato morto in Afganistan

Durante il suo discorso, il capo di Stato Usa è stato contestato da Steve Nikoui, padre del marine Lance Cpl. Kareem Nikoui, uno dei 13 membri dell'esercito uccisi fuori dall'aeroporto di Kabul durante il ritiro dall'Afghanistan nel 2021. L'uomo ha urlato "Abbey Gate, Abbey Gate", riferendosi al luogo in cui i soldati statunitensi sono morti. L'uomo è stato poi allontanato e arrestato.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Elezioni Usa: Nikki Haley si ritira dalla corsa alla Casa Bianca dopo la sconfitta nel Super Tuesday

Primarie Usa, Super Tuesday: dopo il trionfo di Trump, Haley annuncia il ritiro

Primarie Usa, attesa per il Super tuesday: dove si vota e cosa aspettarsi