La Svizzera pensa a più soldi per la difesa: "Esercito debole" dice la ministra Amherd

La Svizzera pianifica di aumentare le spese militari tra il 2025 e il 2028
La Svizzera pianifica di aumentare le spese militari tra il 2025 e il 2028 Diritti d'autore euronews
Diritti d'autore euronews
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La Svizzera pianifica un incremento della spesa militare di quasi il venti per cento entro il 2028. A preoccupare, come in altri Paesi europei e tra i membri della Nato, è la guerra con la Russia in Ucraina

PUBBLICITÀ

La Svizzera vuole aumentare il bilancio della difesa del 19 per cento nei prossimi quattro anni, come intendono fare diversi Paesi europei.

"L'esercito è stato continuamente indebolito nel corso di trent'anni attraverso i tagli" ha detto in una conferenza stampala ministra della Difesa, Viola Amherd, la prima donna a ricoprire questo incarico.

Il Consiglio federale della Svizzera, che ha il principio di neutralità nella sua Costituzione, ha proposto in settimana al Parlamento le nuove misure per la difesa, che portano il tetto della spesa a oltre 27 miliardi di euro.

Buona parte dei membri dell'Unione Europea è alle prese con l'aumento dei budget militari o con piani in tal senso, a causa della guerra in Ucraina.

Il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg ha annunciato che 18 Stati membri dell'Alleanza atlantica spenderanno per la difesa il 2% del loro Pil nel 2024.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ucraina, la Svizzera ospiterà una conferenza di pace

La Svizzera sempre più a destra, crollano i Verdi

Svizzera, le acque del Lago di Ginevra si riscaldano da 4 a 5 volte più velocemente degli oceani