EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

"Rapito da mia madre": il 17enne Alex Batty rientra nel Regno Unito

Il giovane Alex Batty, scomparso all'età di 11 anni, è rientrato nel Regno Unito
Il giovane Alex Batty, scomparso all'età di 11 anni, è rientrato nel Regno Unito Diritti d'autore Greater Manchester Police/AP
Diritti d'autore Greater Manchester Police/AP
Di Euronews
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Ricomparso in Francia, il ragazzo ha detto ai funzionari francesi di aver vissuto tra la Spagna e il Marocco in una comunità spirituale con la madre e il nonno

PUBBLICITÀ

È tornato nel Regno Unito dopo sei anni di assenza il giovane Alex Batty, scomparso all'età di 11 anni.L'assistente capo Matt Boyle della Greater Manchester Police ha dichiarato che Batty è arrivato in Inghilterra con un volo da Tolosa. La polizia deve ancora stabilire con precisione le circostanze della sua scomparsa e se ci siano gli estremi per avviare un'indagine penale.

La sparizione all'età di 11 anni

Gli ultimi ricordi legati alla sua vita nel Regno Unito risalgono a sei anni prima quando Alex Batty aveva ancora 11 anni: il giovane aveva lasciato la sua casa per una vacanza di due settimane in Spagna con la madre e il nonno.
Non aveva più fatto ritorno, così come si erano perse le tracce dei parenti che erano con lui.
A Oldham, vicino a Manchester, la nonna l'ha cercato invano sino alla sua ricomparsa, questa settimana: l'adolescente, ormai ragazzo di 17 anni, stava camminando lungo una strada nel sud della Francia nel cuore della notte.

Con la madre e il nonno in una "comunità spirituale"

Batty ha detto ai funzionari francesi di aver vissuto uno stile di vita nomade in Spagna, Marocco e Francia con la madre e il nonno, che facevano parte di una "comunità spirituale". Ha detto che la famiglia si spostava da un luogo all'altro, coltivava il proprio cibo, meditava, credeva nella reincarnazione e altri argomenti esoterici.

Quando la madre ha detto di voler trasferire la famiglia in Finlandia, il ragazzo ha deciso di partire, ha dichiarato venerdì ai giornalisti il procuratore francese Antoine Leroy. 

Batty è stato avvistato da un fattorino mentre camminava da solo sotto la pioggia e al buio con una torcia, uno zaino e il suo skateboard. L'autista, Fabien Accidini, gli ha offerto un passaggio e Alex gli ha raccontato della sua vita e di come avesse camminato per quattro giorni, viaggiando di notte, attraverso i Pirenei.

"Rapito dalla madre" e poi trovato in Francia

Accidini ha dichiarato che il ragazzo gli ha raccontato "di essere stato rapito dalla madre" anni prima. Ha aggiunto "che negli ultimi due anni è stato in Francia in una comunità spirituale".

"Ne aveva abbastanza - ha riportato Accidini - mi ha detto di non vedere più un futuro con la madre e di aver avutio bisogno di andarsene". 

Melanie Batty, la madre di Alex, è ricercata dalla polizia britannica in relazione alla scomparsa del ragazzo.

I funzionari francesi dicono che potrebbe trovarsi in Finlandia. Si ritiene che il nonno di Alex, David Batty, sia morto circa sei mesi fa.

Gli investigatori parleranno con Alex cercando di non mettergli pressione: "Capiamo che questo potrebbe essere un momento complesso", ha detto Matt Boyle della Polizia di Manchester.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

"Voglio tornare a casa": ritrovato in Francia il ragazzino britannico scomparso 6 anni fa in Spagna

Ragazzo scomparso nel 2017 e ritrovato in Francia: andrà in Inghilterra

Amazzonia, continuano le ricerche del giornalista britannico scomparso