A Salerno la prima simulazione di un processo nel Metaverso

All'Università gli studenti nei ruoli pm, avvocati e giudici 2.0
All'Università gli studenti nei ruoli pm, avvocati e giudici 2.0
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - NAPOLI, 28 NOV - Si chiama MetaCourt ed è la prima simulazione processuale nel Metaverso. L'evento, che coinvolgerà gli studenti, è in programma dalle 15 del primo dicembre nell'aula Dalia del Dipartimento di Scienze Giuridiche dell'Università degli Studi di Salerno. Ad organizzarlo sono state le Cattedre di Diritto Penale (professore Andrea R. Castaldo, Procedura Penale e professori Luigi Kalb e Donatello Cimadomo), e Diritto Penale e Intelligenza Artificiale (professore Fabio Coppola del Dipartimento di Scienze Giuridiche dell'Università degli Studi di Salerno), con la collaborazione di Open Data Playground. "Si tratta - spiega un comunicato - del primo caso in Italia di dibattimento simulato nella realtà virtuale, che consentirà agli studenti coinvolti tramite i visori di realtà aumentata di cimentarsi nelle vesti di pubblico ministero, difensore e giudice 2.0. in un Tribunale digitale nel Metaverso, garantendogli un'esperienza davvero unica e immersiva". A introdurre l'evento (che sarà trasmesso in diretta streaming sui canali social del Dipartimento di Scienze Giuridiche) sarà il direttore del Dipartimento di Scienze Giuridiche e il Direttore della Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali dell'Università degli Studi di Salerno. "Dopo il primo test di processo penale nel Metaverso effettuato in Colombia nel febbraio 2023, - hanno dichiarato i professori Castaldo e Coppola - abbiamo sentito la responsabilità di raccogliere la sfida del futuro, conducendo un esperimento accademico che concretamente mostrasse le potenziali intersezioni tra questa tecnologia immersiva e il mondo legale. Abbiamo coinvolto un elevato numero di studenti per il contest e riusciremo a trasmettere l'evento oltre i confini accademici grazie alla trasmissione streaming sui canali social del DSG. Siamo davvero entusiasti e curiosi di vedere a cosa porterà questo primo esperimento". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Russia: il candidato anti guerra Nadezhdin bocciato anche dalla Corte Suprema

Le notizie del giorno | 22 febbraio - Pomeridiane

Migranti, l'Albania approva l'accordo sui Cpr dell'Italia