31 bambini prematuri finalmente trasferiti a Rafah secondo l'OMS

Lo stop delle terapie intensive neonatali a Gaza per mancanza di energia elettrica ha messo in pericolo decine di bambini prematuri
Lo stop delle terapie intensive neonatali a Gaza per mancanza di energia elettrica ha messo in pericolo decine di bambini prematuri Diritti d'autore AFP
Di Gabriele Barbati
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Rimangono nella struttura di Gaza City almeno 260 pazienti che non possono essere evacuati per ora. L'esercito israeliano continua le operazioni nei dintorni dell'ospedale

PUBBLICITÀ

Le immagini dei bambini prematuri adagiati sullo stesso letto a riscaldarsi l'uno con l'altro, dopo che le incubatrici dell'ospedale Al-Shifa si erano fermate a causa dell'esaurimento del carburante che alimentava i generatori di elettricità,  avevano fatto giro del mondo

Domenica trentuno neonati sono stati finalmente trasferiti dall'ospedale in un'altra struttura sanitaria nel sud della Striscia di Gaza, l'Emirates Hospital di Rafah, in attesa di essere evacuati in Egitto, secondo quanto riferito dall'Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) e dalla Mezzaluna rossa palestinese.

Una squadra dell'Oms entrata sabato nell'ospedale Al-Shifa di Gaza City, il maggiore della Striscia, ha trovato 291 pazienti in condizioni gravissime e incapaci di muoversi o di essere trasferiti altrove in sicurezza, inclusi i prematuri. 

Almeno due bambini prematuri erano morti nei giorni precedenti a causa dello stop della terapia intensiva neonatale.

Dopo giorni di bombardamenti che hanno anche colpito l'ospedale, le Forze di Difesa Israeliane (IDF) vi avevano fatto irruzione mercoledì. Da allora centinaia di pazienti sono riusciti andare via, volontariamente o su ordine dell'esercito israeliano, secondo la direzione dell'ospedale. 

Nei giorni scorsi colonne di persone ferite, con arti amputati, insieme con personale medico e gli sfollati che avevano trovato riparo nel cortile dell'ospedale, sono stati visti lasciare Al-Shifa. 

Gli eventi delle ultime 48 ore a Gaza vanno oltre ogni comprensione
Volker Turk
Alto commissario Onu per i diritti umani

L'ospedale è diventato un "luogo di morte", secondo l'Oms che sta mettendo a punto i piani per evacuare il resto dei pazienti e dei sanitari. Gli eventi degli ultimi giorni a Gaza vanno "oltre ogni comprensione" e violano "le protezioni fondamentali che i civili devono ricevere secondo il diritto internazionale" ha detto l'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Diritti umani,Volker Turk.

I comandi dell'IDF accusano da settimane che nei sotterranei dell'Al-Shifa si nasconde una sofisticata rete di gallerie e il comando centrale operativo di Hamas. 

COSA NASCONDEVA DAVVERO L'OSPEDALE AL-SHIFA?

I militari israeliani hanno individuato domenica un tunnel lungo 55 metri sotto l'ospedale a dieci metri di profondità, con una scala verticale d'accesso e un portello blindato, ha reso noto l'IDF in un comunicato. 

Dalle perlustrazioni dei giorni scorsi in vari reparti dell'Al-Shifa erano emerse invece armi, computer e tracce del passaggio e della permanenza di un certo numero di miliziani nella struttura. Nei pressi dell'ospedale sono stati trovati invece i corpi di una civile rapita e di una soldatessa israeliana.

Sono in corso operazioni intorno all'ospedale in due quartieri di Gaza City, Rimal e Sheikh Ajlin. L'esercito israeliano ha comunicato di avere individuato trentacinque accessi di tunnel e rivenuto una quantità consistente di armi, lanciarazzi e munizioni. "E' una zona in cui vivevano e operavano alti funzionari di Hamas" si legge nel comunicato dell'IDF.

Oltre 12 mila palestinesi sono morti finora nei bombardamenti e nelle operazioni militari condotti da Israele dentro la Striscia di Gaza, secondo le autorità locali. Altri 2700 sono dati per dispersi sotto le macerie. Non è chiaro quante delle vittime siano miliziani di Hamas e degli altri gruppi armati palestinesi.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

L'Idf: trovati i corpi di due ostaggi nei pressi di al Shifa. Raid a Jenin, in Cisgiordania

Bombardato un edificio residenziale a Gaza, almeno 20 i morti

Centinaia di vittime in raid su Gaza. Soldati a Ramallah, Betlemme e Nablus, sei morti