EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Elezioni anticipate in Portogallo: si vota a marzo

frame
frame Diritti d'autore Armando Franca/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Armando Franca/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

L'annuncio giovedì sera da parte del presidente Marcelo Rebelo de Sousa che ha ritenuto non ci fossero alternative alle dimissioni del premier socialista Antonio Costa

PUBBLICITÀ

 Elezioni anticipate in Portogallo, si vota il prossimo 10 marzo. Ad annunciarle giovedì sera  il presidente,  Marcelo Rebelo, dopo aver consultato i rappresentanti dei vari partiti.

Le elezioni anticipate sembrano l'unica opzione possibile all'indomani delle dimissioni del premier Antonio Costa, rimasto coinvolto in uno scandolo di corruzione.

Pedro Nuno Santos,  ministro delle Infrastrutture nell'attuale governo sarà probabilmente il nuovo leader del Partito socialista (prenderà quindi il posto del dimissionario Costa).

Secondo la stampa portoghese, che cita fonti vicine al presidente, questo scenario consentirebbe al Paese di approvare i conti pubblici, evitando così l’esercizio provvisorio, e al Partito socialista di individuare un nuovo leader. 

Costa è oggetto di un’indagine, insieme al ministro delle Infrastrutture, Joao Galamba, e il presidente dell’Agenzia portoghese per l’ambiente Nuno Lacasta, relativa alle concessioni, avvenute nel 2019, di diversi progetti per la produzione di idrogeno e l’esplorazione di litio. Il sospetto degli inquirenti è che possano aver favorito il consorzio composto da Edp, Galp e Ren. 

In un comunicato della Procura della Repubblica di Lisbona si indica che “sono in gioco fatti che potrebbero costituire reati di malaffare, corruzione attiva e passiva di un titolare di carica politica e traffico di influenze”.

Il capo dello Stato ha ringraziato Costa per la disponibilità a rimanere in carica fino ai primi di dicembre, in tempo utile perché possa essere approvata la legge di Bilancio. 

Il presidente si è quindi augurato che il primo ministro uscente possa “il prima possibile” chiarire la situazione che lo ha portato alle dimissioni.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Portogallo: oltre 200mila elettori alle urne per il voto anticipato

Portogallo, voto anticipato: in che direzione vanno i portoghesi?

Giovanni Toti ai domiciliari: il presidente della Liguria è accusato di corruzione