Seicento chili di cannabis sequestrati al confine tra Francia e Spagna, due arrestati

Persone condividono marijuana durante il festival "Cannabis at the park" a Bogotà, Colombia, il 7 ottobre 2023\.
Persone condividono marijuana durante il festival "Cannabis at the park" a Bogotà, Colombia, il 7 ottobre 2023\. Diritti d'autore AFP
Di Euronews, AFP
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

La Polizia ha fermato un veicolo che attraversava il confine franco-spagnolo e che trasportava 603 chili di cannabis e 38.000 euro in contanti

PUBBLICITÀ

Due uomini sono stati arrestati per "traffico e importazione di narcotici" al confine tra Francia e Spagna, dopo che le autorità hanno sequestrato un totale di 603 chili di cannabis.

La sostanza è stata trovata all'interno di un veicolo che tentava di attraversare il confine, secondo l'ufficio del pubblico ministero della città francese di Tolosa. 

Oltre al carico illegale di cannabis, il veicolo trasportava 38.000 euro in contanti.

In Francia, la cannabis è illegale per uso personale, anche se rimane una delle droghe più consumate nel Paese. 

Una nuova legge entrata in vigore nel 2020 ha ridotto la pena per il reato di possesso di cannabis in quantità inferiori a 50 grammi, il che significa che le persone possono ora pagare una multa ed evitare il carcere.

Uno dei due uomini arrestati è il conducente del veicolo fermato durante il controllo di Polizia, mentre l'altro è stato fermato poco dopo nella città di Tolosa.

È sospettato di essere "uno dei principali organizzatori" di una rete di traffico di droga su cui la Polizia locale ha dichiarato di indagare da circa sei mesi.

"A poco a poco stiamo capendo come funziona la rete e abbiamo approfittato di quest'ultimo convoglio per intercettarlo", ha dichiarato una fonte della Polizia di Tolosa.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Spagna, centinaia di cani e gatti salvati da traffico illegale e maltrattamenti: 13 arresti

La Scozia, leader dei decessi per droga, tenta un nuovo modo di ridurre il numero di vittime

Colombia e Unione europea unite contro il narcotraffico