Regeni: entro fine anno udienza Gup, il processo in nel 2024

Tribunale di Roma attende il deposito delle motivazione Consulta
Tribunale di Roma attende il deposito delle motivazione Consulta
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 28 SET - Sarà fissata entro fine anno la nuova udienza gup nel procedimento a carico dei quattro 007 egiziani, accusati della morte di Giulio Regeni avvenuta al Cairo nel febbraio del 2016. Il giudice dovrà prima attendere la notifica delle motivazioni con cui ieri la Consulta ha dichiarato illegittimo l'art. 420-bis, comma 3, del codice di procedura penale, nella parte in cui non prevede che il giudice procede in assenza per i delitti commessi mediante gli atti di tortura quando, a causa della mancata assistenza dello Stato di appartenenza dell'imputato, è impossibile avere la prova che quest'ultimo, pur consapevole del procedimento, sia stato messo a conoscenza della pendenza del processo. Nell'ambito della nuova udienza il giudice Roberto Ranazzi prenderà atto della decisione della Corte Costituzionale che, di fatto, fa uscire dallo stallo il procedimento. Verrà quindi riaperto il dibattimento e, in caso di rinvio a giudizio per i 4 imputati, il processo finirà, nel 2024, all'attenzione dei giudici della Corte d'Assise. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Nelle acque siciliane va in scena l'esercitazione della Nato Dynamic Manta

Le notizie del giorno | 27 febbraio - Serale

Polonia, gli agricoltori protestano a Varsavia: "Uscire dal Green Deal dell'Ue"