EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

La campagna "Nudi per lo sforzo bellico" sostiene la proposta di legge del parlamento ucraino sulla legalizzazione del porno

Una donna indossa una ghirlanda di fiori davanti ai carri armati russi catturati, esposti nella centrale Khreshchatyk di Kiev, in Ucraina. 24 agosto 2023
Una donna indossa una ghirlanda di fiori davanti ai carri armati russi catturati, esposti nella centrale Khreshchatyk di Kiev, in Ucraina. 24 agosto 2023 Diritti d'autore Efrem Lukatsky/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Diritti d'autore Efrem Lukatsky/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Di Una Hajdari
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

Quella che era nata come un'iniziativa spontanea per raccogliere fondi per lo sforzo bellico in Ucraina ha portato a circa 800.000 euro di donazioni

PUBBLICITÀ

L'invasione dell'Ucraina ha spinto persone di tutto il mondo a cercare di mobilitarsi per aiutare il Paese a respingere l'implacabile assalto russo, in ogni modo possibile.

Per Nastassia Nasko, 25enne bielorussa con un background in informatica e marketing, inizialmente è stato difficile concretizzare il sostegno al di là dei like e dei retweet su X, già noto come Twitter.

"Quando è iniziata l'invasione su larga scala, eravamo a Varsavia ed è stato difficile per noi accettare il fatto che non eravamo in Ucraina e non potevamo aiutare o fare volontariato, non avevamo molti soldi da inviare ai difensori ucraini", ha detto a Euronews.

Lei e la sua amica Anastasia Kuchmenko, 28 anni, laureata in arte, hanno cercato di aiutare le persone in fuga dall'avanzata dell'Esercito russo.

"Ho cercato di trovare un'auto per una persona che avevo conosciuto su Twitter e che stava disperatamente cercando di fuggire da Charkiv, ho postato la notizia e cercato di trovare qualcuno che ci aiutasse: ci sono stati molti like e retweet, ma nessuno è stato in grado di aiutarci", ha spiegato.

Poi, per scherzo, ho detto che avrei mandato alla persona che fosse giunta in soccorso una foto di nudo, se ci avesse aiutato a trovare un'auto: cinque minuti dopo, l'auto è stata trovata", ha continuato.

Le due si sono rese conto che avrebbero potuto sfruttare il fascino delle donne ucraine, spesso considerate uno dei migliori stereotipi associati al Paese.

Hanno lanciato TerOnlyFans, abbreviazione di "Territorial Defence OnlyFans": la piattaforma collabora con diverse associazioni di beneficenza ucraine e richiede alle persone di inviare la prova di una donazione a una causa, prima di inviare loro nudi di "buon" gusto.

"È stato importante per noi lanciare TerOnlyFans l'8 marzo, perché volevamo sottolineare che il progetto mira a promuovere il diritto delle donne di decidere autonomamente di fare ciò che vogliono del proprio corpo", ha sottolineato Nasko.

Kateryna Klochko/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Units of the territorial defence brigade participate in military drills on a training ground in Zaporizhzhia region, Ukraine. 14 March 2023Kateryna Klochko/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.

Una società aperta, ma soffocata dalla guerra

Anche se l'interesse per l'Ucraina, compresa la sua cultura e la sua identità, è aumentato notevolmente dopo l'invasione su larga scala del 2022, chi non è mai stato nel Paese non penserebbe che esso offra ricche opportunità artistiche e di intrattenimento.

Kiev viene spesso definita "la Berlino dell'Est", dove i giovani indossano abiti realizzati da un'ampia gamma di stilisti locali, sfoggiano tatuaggi vistosi e intricati e frequentano i numerosi caffè, bar e club della capitale.

"La maggior parte delle persone pensa che l'Ucraina sia un Paese post-sovietico povero, buio e sporco, ma in realtà la società ucraina si è sviluppata molto dopo l'indipendenza e negli ultimi 15 anni è diventata davvero progressista: la gente vuole far parte dell'Europa e vuole pensare come gli europei", ha spiegato Nasko.

Per questo motivo TerOnlyFans non ha provocato contraccolpi o reazioni negative che potrebbero verificarsi in società più tradizionali.

"Abbiamo ricevuto recensioni negative soprattutto da parte dei russi, il che è prevedibile: la maggior parte delle persone ha sostenuto il fatto che stiamo aiutando lo sforzo difensivo in Ucraina", ha proseguito.

Efrem Lukatsky/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
A large column of captured Russian tanks on display on the central Khreshchatyk boulevard in Kyiv, Ukraine. 24 August 2023Efrem Lukatsky/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.

Depenalizzazione del porno

All'inizio di questo mese, Yaroslav Zheleznyak, membro della Verkhovna Rada ucraina nel partito Holos, ha sponsorizzato una proposta di legge che depenalizza i contenuti pornografici.

PUBBLICITÀ

Si ritiene che la legge esistente sia stata ereditata dall'Unione Sovietica, dove il divieto di produrre e distribuire materiale pornografico faceva parte della censura visiva esercitata dal regime.

La legge del 2004 "sulla protezione della morale pubblica" definiva il porno come "atti sessuali volgari, cinici, indecenti che non soddisfano i criteri morali, offendono l'onore e la dignità di una persona, incitano a istinti indegni".

Fino al 2015, esisteva una Commissione che cercava tali contenuti online o in libri e film: la legge sulla moralità pubblica è decaduta e attualmente non esiste una definizione legalmente accettata di pornografia nel codice penale del Paese.

"Credo che molte persone alla Verkhovna Rada siano favorevoli alla depenalizzazione della pornografia: a differenza della Duma russa, dove ci sono molte persone anziane, conservatrici e tradizionali, ora alla Rada ci sono molti giovani politici progressisti, e a ogni tornata elettorale ce ne sono di più", ha detto Nasko.

PUBBLICITÀ

La depenalizzazione e la formalizzazione della produzione di contenuti per adulti eviterebbe anche che gli operatori del settore siano soggetti a tangenti o abusi da parte della Polizia. 

Alcuni organi di informazione ucraini riferiscono che alcuni poliziotti avrebbero persino tentato di estorcere favori sessuali in cambio di mancate carcerazioni o ammende in denaro.

"Conosco molte occasioni in cui giovani ragazze sono state arrestate e hanno dovuto pagare multe per cose di poco conto", ha spiegato Nasko.

Il disegno di legge propone una nuova definizione di pornografia priva di classificazioni morali, proteggendo al contempo la produzione di materiale pornografico girato senza il consenso delle persone che vi sono raffigurate, la vendita di pornografia ai minori e la pedopornografia, e mantenendo il divieto di pornografia estrema (come la necrofilia o la zoofilia).

PUBBLICITÀ

L'Ucraina è al 15° posto in termini di traffico su PornHub nel 2022: il maggiore azionista di OnlyFans è al momento Leonid Radvinsky, imprenditore ucraino-americano.

OnlyFans ha generato circa un milione di euro di entrate fiscali per l'Ucraina solo nella prima metà del 2023.

Una petizione online lanciata per sondare l'interesse pubblico nella depenalizzazione ufficiale della pornografia ha raccolto circa 25.000 firme in due mesi.

Le TerOnlyFans hanno dichiarato sul loro canale Telegram che stanno anche partecipando alle consultazioni per la stesura della nuova legge sui contenuti pornografici.

PUBBLICITÀ
Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ucraina, un atto barbaro la strage al mercato. Dagli Usa nuovo pacchetto di aiuti

Ucraina, nella regione di Zaporizhzhia le Forze locali continuano ad avanzare

Ucraina, attacco russo colpisce l'ospedale pediatrico Okhmatdyt a Kiev